«A 71 ANNI MI PROSTITUISCO PERCHÈ NON ARRIVO A FINE MESE»

Notizie

Due donne di una certa eta’ sono state sorprese sul marciapiedi dai carabinieri di Montesilvano (Pescara) durante un controllo antiprostituzione effettuato ieri sera in citta’, sul lungomare e nella zona della pineta, oltre che a Citta’ Sant’Angelo.

Una delle due ha 71 anni, l’altra ne ha 50 e la loro presenza in strada la dice lunga sugli effetti devastanti della crisi, che ha spinto le due a vendersi pur di portare a casa i soldi per andare avanti. La 50enne ha spiegato di essere stata lasciata dal marito e di non avere i mezzi per mantenersi. La piu’ anziana ha raccontato ai carabinieri, coordinati dal capitano Enzo Marinelli, di non avere i soldi per mangiare, per pagare le bollette e l’affitto e di essere sola. Il marciapiedi, quindi, e’ apparso l’unica soluzione ad entrambe, che vivono a Montesilvamo. Le due, peraltro, erano le sole italiane in strada. Da tempo la prostituzione viene esercitata, in questa zona, solo da straniere e ieri sera i militari dell’Arma ne hanno contravvenzionate otto (dovranno pagare 310 euro ognuna), nei confronti delle quali e’ stata riscontrata la violazione di una ordinanza emessa dal Comune per arginare il fenomeno del sesso a pagamento. I carabinieri informeranno i servizi sociali di Montesilvano, per capire se e’ possibile fornire alle due donne un sussidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *