ABRUZZESE LA DONNA ARRESTATA IN SVIZZERA

Notizie

Dopo mesi di ricerche e di indagini, Daniela Paponetti è stata trovata in Svizzera: godeva di ottima salute e si era data alla bella vita

È originaria di Trasacco la donna di 57 anni che, per ben nove mesi, è stata oggetto di ricerche e di ansie da parte delle forze dell’ordine e dei familiari. Residente da tempo a Zagarolo, prima di dissolversi nel nulla aveva rubato ai risparmiatori dell’ufficio postale di Castel San Pietro Romano, dove lavorava come unica impiegata, circa due milioni di euro. I familiari, tra i quali la figlia residente a Trasacco, in questi mesi sono stati molto preoccupati per lei, ipotizzando addirittura un omicidio che trovava un possibile movente proprio nel bottino. I correntisti di quell’ufficio postale a maggio avevano accolto con scalpore la notizia della sua sparizione e della truffa ai loro danni: nutrivano fiducia e stima in questa impiegata al punto tale da affidarle a occhi chiusi la gestione dei propri conti correnti. E invece erano stati derubati dei propri risparmi. Della vicenda e delle varie ipotesi si era occupata anche la redazione di Chi l’ha visto. Notizia di oggi: è stata finalmente ritrovata e arrestata dalla polizia Svizzera a Samnaun, Cantone dei Grigioni. Ma di tutti i soldi rubati a quanto pare non resta nulla: avrebbe sperperato tutto al gioco d’azzardo nei casinò della zona. Fortunatamente i titolari dei conti correnti vittime della fregatura verranno risarciti dalle Poste. di Maria Teresa Avolio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *