Abusivi gli occupano la casa e la polizia lo denuncia perché cerca di riprendersela

Notizie

La storia di Gianfranco Balzi ha dell’incredibile, una storia che solo in Italia (forse) può accadere.

“Sono proprietario di un appartamento in via Bellosio 15” racconta Balzi “una traversa di viale Forlanini: 270 metri quadrati. La mia casa è stata occupata abusivamente un paio d’anni fa da una coppia: lui italiano, lei marocchina. In quel momento l’alloggio era vuoto, io abitavo altrove con la mia compagna. Ho fatto la denuncia di occupazione abusiva al commissariato di Polizia ‘Mecenate’ nel novembre del 2013. Ma è successo poco o nulla. Le forze dell’ordine si sono recate nell’appartamento per identificare gli occupanti abusivi. Ma niente sgombero. Gli abusivi sono restati lì”.

A quel punto l’uomo decide di riprendersi il suo bene immobile così, approfittando di un momento in cui gli abusivi si erano allontanati da casa, entra e cambia la serratura chiudendosi dentro. Al loro ritorno gli ‘inquilini’, infuriati, hanno prima preso a calci la porta e poi chiamato la polizia che, giunta sul posto, hanno buttato fuori Balzi dal proprio appartamento, denunciato e costretto a rimettere la vecchia serratura alla porta. E, ovviamente, hanno permesso agli abusivi di riprendere possesso dell’appartamento di Balzi. 

E non è finita qui. Balzi è stato denunciato per violazione di domicilio ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Tra l’altro l’amministratore di condominio continua a mandare a lui le bollette per il riscaldamento centralizzato che, però, non riesce più a pagare. Quindi? Quindi accade che Balzi rischia di beccarsi anche ingiunzioni di pagamento.

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *