Al senatore Candiani (Lega) una “zingara” gli ruba il telefono e lui si sfoga su Facebook

Notizie

Non ci va per niente leggero l’ex sindaco di Tradate, Stefano Candiani, sulla donna che gli ha rubato il telefono sul treno.

Una zingara, LADRA, falsa, schifosa e bastarda, mi ha rubato il telefono” scrive sul profilo socialil vicepresidente Vicario del gruppo Lega Nord e Autonomie. “Succedeva poco fa a me come succede ogni giorno a tanta gente che viene derubata da questi ladri schifosi” aggiunge. Poi l’attacco finale:Gli zingari, se li porti a rubare a casa sua la Boldrini. Pedate nel culo! Altro che compassione”. Quindi l’appello agli amici:”Sto viaggiando in treno, arriverò a casa tardi e non ho modo di prendere un nuovo telefono fino a domani. Chi ha bisogno di contattarmi usi messenger di Fb”.

Candiani è l’ex sindaco del Varesotto che, all’epoca, intraprese molteplici iniziative che tra cui quella di negare il matrimonio tra una donna italiana e un cittadino albanese con permesso di soggiorno scaduto. Una delle ultime battaglie che il senatore sta conducendo è quella contro la chiusura degli uffici postali:”Le Poste stanno chiudendo in tanti paesi” ha detto in Aula – e così sta venendo meno questo prezioso punto di riferimento. Luogo per tanti anziani di ritirare la pensione e lasciare i loro depositi. È in corso una razionalizzazione che ha spostato le Poste più verso la finanza che il servizio ai cittadini“.

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *