Andrea Sciarretta vs Paola Taverna:”170 bambini stanno morendo, aiutateci”

Notizie

Alla convention di ieri del Movimento 5 Stelle di Montesilvano presso l’hotel Miramare sono state oltre mille le presenze. Tra gli eletti c’erano Paola Taverna e Alessandro Di Battista. Il faccia a faccia tra il papà di Noemi e la senatrice grillina

http://www.youtube.com/watch?v=iOcvH3bMuU4&feature=youtu.be

Alla convention di ieri del Movimento 5 Stelle di Montesilvano presso l’hotel Miramare sono state oltre mille le presenze. Tra gli eletti c’erano Paola Taverna e Alessandro Di Battista. Il faccia a faccia tra il papà di Noemi e la senatrice grillina.

“Un grazie infinito a tutti coloro che ieri hanno contribuito ad un momento magico – scrivono gli organizzatori dell’incontro – . Avevamo invitato 8 parlamentari del Movimento 5 stelle ad incontrare i cittadini abruzzesi. I dubbi erano tanti perché sapevamo di quanto i cittadini ci sono vicini ma la domanda era ‘quanti di quelli che, ogni giorno, ci esprimono solidarietà e ci invitano a non mollare saranno disposti ad uscire di casa e venire a sentire i nostri ragazzi che tutti i giorni come leoni si battono contro le iene che infestano la più sacra delle nostre istituzioni, il parlamento?’ Avevamo tante aspettative ma anche tanti timori”. E la risposta c’è stata. Sala gremita all’inverosimile. 

Alla convention si è parlato di Giustizia toccando, ovviamente, la questione dell’inchiesta che in questi giorni sta coinvolgendo la Regione Abruzzo. “La giustizia penale ha un problema: le leggi e il codice servono solo per difendere i delinquenti” ha detto Andrea Colletti. 

Oltre a Taverna, Di Battista e Colletti sono intervenuti anche Filippo Gallinella (Agricoltura), Mirella Liuzzi (Trasporti e Rai), Davide Crippa (Attività produttive), Giorgio Sorial (Bilancio) e Gianluca Vacca (Cultura).

Ognuno, con grande personalità, ha raccontato tutto il lavoro svolto finora tra applausi e inviti a non mollare. “Ora tocca a voi” ha detto Colletti. “Io un’altra legislatura non la faccio perché è dura, quindi preparatevi”. Si è parlato di Rai e d’informazione manipolata. “Ora stanno preoccupandosi di ‘riequilibrare’ l’informazione perché Matteo Renzi vuole una sua rappresentanza nei tg” ha detto Mirella Liuzzi. Insomma altro che informazione libera e indipendente. Una tv pubblica sempre e solo sotto scacco della politica.

Al dibattito è intervenuto anche Andrea Sciarretta, papà di Noemi, la bimba di Guardiagrele malata di Sma1. Sciarretta ha preso la parola per primo e ha raccontato la sua storia invitando tutti i rapresentanti del M5S a dargli una mano e a “Sposare la causa”. Poi ha aggiunto:”A me non importa se considerate Vannoni un truffatore o un medico. Vi chiedo di aiutare i bimbi malati”.

Antonio Del Furbo 


Grazie a Giuseppe Palazzone per la seconda parte delle immagini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *