Antonio Razzi:”Grazie a Crozza l’Abruzzo è diventato famoso” (video)

Notizie

Il senatore elenca le priorità per un’Europa che si dica “finalmente compiuta”. Lo fa dal palco del palacongressi di Montesilvano in occasione della candidatura alle elezioni del vice presidente della regione Abruzzo Alfredo Castiglione.

Il primo a ringraziare pubblicamente, il senatore abruzzese, è Maurizio Crozza:”c’è anche il balletto vola vola durante la sua trasmissione che è bellissimo”. Le sue parole vengono interrotte da uno scroscio di applausi di una sala non completamente piena.

Razzi parla delle sue conoscenze linguistiche:”ne conosco molte in primis il tedesco dove ho lavorato 41anni. Conosco pure lo spagnolo perché, ahimè, c’ho la moglie spagnola e sono obbligato a parlare lo spagnolo ma non con mia moglie ma con i suoceri sennò chi mi capisce. Così anche un po’ d’inglese e di francese non guasta”.

Poi aggiunge:”Soprattutto conosco il dialetto abruzzese…e me ne vanto…perché è una cultura che noi dobbiamo mantenere tutti, non dobbiamo sminuire il nostro dialetto”.

LE PROPOSTE PER UNA EUROPA PIU’ GIUSTA

La prima questione da risolvere per Razzi è quella dell’Iva uguale in tutti i paesi membri:”non puo’ essere che in Italia si guadagna 1000 euro e magari si va in Romania e il costo è di 250 euro. È ovvio che tutti gli imprenditori vanno via dall’Italia”.

L’altro tema è quello della “tessera sanitaria perché i giovani girano in Europa e ci vuole una tessera sanitaria europea”. Infine, sempre perché i giovani girano l’Europa, Razzi sottolinea che “le televisioni europee bisogna vederle in tutta l’Europa. Tanti canali europei quanti gli stati membri: 28. Un italiano che va in Bulgaria deve poter vedere almeno un canale italiano…tipo Raiuno. È questa l’Unione Europea e solo così si puo’ risolvere la crisi”.

VIDEO

http://www.youtube.com/watch?v=-nmPs-dN9yQ

“NESSUNO È NELLE BARACCHE A L’AQUILA” 

“Se a L’Aquila nessuno è piu’ nelle baracche dobbiamo ringraziare Gianni Chiodi e il presidente Silvio Berlusconi” ha poi aggiunto Razzi. “Tutti – ha poi aggiunto il senatore – hanno una casa e sono stati tolti dal freddo prima dell’inverno”.

Forse lusingato da tanti apprezzamenti, Gianni Chiodi è sceso in campo a scattare foto tra il pubblico e sul palco.

Il governatore abruzzese, pieno d’entusiasmo, continua a scattare foto in tutti gli angoli della sala

Ora si tratta di sperare che i punti forniti dal senatore Razzi vengano recepiti dal prossimo governo regionale. Soprattutto quella d’inserire nelle scuole la lingua abruzzese.

GALLERY

 

{gallery}razzi{/gallery}

 

ZdO

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *