Apriti sesamo: il dossier che fa tremare Vasto

Inchieste

Riccardo Alinovi e Stefano Moretti consegnano un dossier alla Procura Antimafia sula caso Pulchra

Il dossier “Apriti sesamo” presentato in procura da Riccardo Alinovi e Stefano Moretti ha creato un terremoto nella città di Vasto. A seguito delle loro segnalazioni e denunce Guardia di finanza e Digos di Chieti hanno consegnato un avviso di garanzia a tre persone tra soci e dirigenti della Pulchra srl di Vasto che si occupa della gestione e dello smaltimento dei rifiuti in città. La società, a capitale misto, di cui il 51% appartenente al Comune di Vasto e il 49% di Sapi srl, ha sforato il limite del 30% del valore subappaltabile e non ha mai avuto l’autorizzazione dal Comune al subappalto. I tre indagati sono: Giovanni Petroro, ex amministratore delegato della Pulchra, Enrico Tilli, presidente della società, ed Ezio Di Santo, membro del Consiglio di Amministrazione. I lavori di subappalto, come spiegano il tenente colonnello Gabriele Miseri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Chieti e di Patrizia Traverso della Digos della Polizia di Stato di Chieti, sono stati affidati dalla Pulchra ad altre società private tutte facenti capo a Petroro. Ai nostri microfoni anche la dichiarazione di Luciano Lapenna sindaco di Vasto.

di Antonio Del Furbo filmaker Luca Di Michele

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *