Diaz, Tortosa sospeso ma non cacciato

Notizie

Il capo della Polizia Alessandro Pansa ha rimosso Fabio Tortosa dopo che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha avviato un’azione disciplinare nei suoi confronti. Antonio Del Furbo

Con Tortosa, Pansa ha rimosso anche il dirigente del Reparto Mobile di Cagliari, Antonio Adornato, per aver messo un like al post. 

“Non mi pento di nulla – aveva ribadito il poliziotto dopo la polemica scattata nei giorni scorsi per dei commenti su facebook riguardanti i fatti della Diaz – . Non ho ecceduto nell’uso della forza ma ho posto in essere tutte le azioni previste dai protocolli operativi. così come hanno fatto i miei compagni”.

E i colleghi di Tortosa, dopo il provvedimento di Pansa, ci vanno giù duro con i commenti:“L’aggressione mediatica rivolta verso un poliziotto che ha avuto la colpa di esprimere un suo pensiero su Facebook dimostra quanto sia ormai violenta la caccia alle streghe scatenata contro gli uomini in divisa”I giornali di destra parlano di “ritorsione politica che punisce un poliziotto definito da tutti professionista dell’ordine pubblico” e che Tortosa “paga per aver detto la verità su quella notte alla Diaz”.

“Se c’è qualcuno che sbaglia verrà punito, perché sbaglia lui, non sbaglia la polizia che è sempre paladina legalità e della libertà in tutti i suoi atteggiamenti, su questo non c’è dubbio” in riferimento alla sospensione del poliziotto. Intanto lo stesso Tortosa commenta:È un provvedimento sproporzionato, visto che non si capisce quale potrebbe essere l’articolo del regolamento disciplinare che avrei violato. Comunque ormai il danno è fatto, mi tutelerò nelle sedi legali”. Si ritiene una vittima “sacrificale” in quanto che ha dichiarato in questi giorni è tutto scritto sulle carte processuali.

Tortosa ha riferito che il VII Nucleo, di cui faceva parte quella notte alla Diaz, ha seguito il protocollo e non ha picchiato nessuno. Chi ha torturato i ragazzi quindi? “Vorrei saperlo anch’io” risponde Tortosa che ha parlato di uomini in borghese, della polizia, che sono entrati nel frattempo che il VII Nucleo stava uscendo per ordini ricevuti.

“Oggi i reparti mobili, la Polizia di Stato e le forze dell’ordine sono un’altra cosa, sono diverse ha spiegato Pansa – . Abbiamo altri modelli comportamentali e altre tecniche operative. Siamo tutori e difensori della legalità e della democrazia”.

Angelino Alfano, su twitter, commenta così la sospensione del poliziotto:“Tortosa sospeso dal servizio. Bene decisione #Polizia. Abbiamo fatto il giusto e lo abbiamo fatto presto”.

Ora, signor ministro dell’Interno, rimane una sola cosa da fare: chiedere al presidente di Finmeccanica ed ex Capo della Polizia, Giovanni De Gennaro, cosa è successo quella notte alla Diaz. Non vorrei, signor ministro, che la sospensione di Tortosa fosse un atto per tappargli la bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *