Francavilla, rifiuti abusivi: i vigili urbani chiudono gli occhi

Notizie

Il comandante della polizia municipale di Francavilla al Mare, secondo le dichiarazioni di alcuni residenti, pare non sia molto interessato al problema dei rifiuti abusivi. In alcuni punti della città ci sono rifiuti in completo abbandono. Una testimone ci racconta che, in prossimità di una scuola media, cittadini indisciplinati buttano immondizia senza differenziarla e sotto gli occhi dei cappelli bianchi. 

Il comandante della polizia municipale di Francavilla al Mare, secondo le dichiarazioni di alcuni residenti, pare non sia molto interessato al problema dei rifiuti abusivi. In alcuni punti della città ci sono rifiuti in completo abbandono. Una testimone ci racconta che, in prossimità di una scuola media, cittadini indisciplinati buttano immondizia senza differenziarla e sotto gli occhi dei cappelli bianchi. «La situazione è critica specie in estate quando gli odori, con il caldo, si propagano in tutta la zona» ci racconta una residente di via Gabriele D’Annunzio. «È uno scandalo – aggiunge la donna – che in una traversa in cui, tra l’altro, c’è una scuola media nessuno intervenga. Nel quartiere non sappiamo se il sindaco è al corrente di questa situazione ma siamo certi che il comandante Fabio Torrese conosce benissimo la situazione. Cosa aspetta ad agire?» si chiede la signora. 

I vigili urbani non possono agire

Dalle testimonianze raccolte sappiamo per certo che la polizia municipale si è recata più volte sul luogo. Dopo pressanti richieste dei cittadini la polizia municipale ha scattato molte foto ma ad oggi nulla è cambiato. Nella viuzza, aperta al traffico, insistono enormi buste di plastica contenenti spazzatura indifferenziata. Inutili le richieste dei residenti di posizionare agenti in borghese per fare in modo di “braccare” i colpevoli ed elevare loro multe salate. I vigili, tutti, hanno risposto sempre di non essere in grado di fare appostamenti e, anzi, hanno invitato gli stessi abitanti ad armarsi di fotocamera e documentare la situazione. 
 
Tutori di cosa? Soprattutto di chi?

Non si capisce come mai, quando c’è qualcuno che delinque, i vigili urbani hanno sempre qualche problema ad intervenire. Chi devono tutelare? I cittadini onesti sicuramente no se, come hanno dichiarato ai residenti del quartiere, non possono fare nulla nei confronti di chi sporca la città. Eppure Fabio Torrese conosce il palazzo e, addirittura, le persone responsabili del gesto ma, dice, di non poter intervenire. Anzi, lui e tutti i suoi sottoposti si spingono oltre: consigliano ai cittadini di fare il lavoro che dovrebbe fare un vigile e scattare foto mentre qualcuno va a buttare l’immondizia abusivamente. Quindi, secondo il comandante, l’onesto cittadino oltre a fare ciò che non gli spetta, deve anche rischiare che qualcuno, in un momento di rabbia, gli sferri un pugno in faccia.

Saremmo curiosi di sapere l’utilità dei vigili urbani. Saremmo, inoltre, curiosi di sapere che fine abbiano fatto tutte le foto scattate dai cittadini e dagli stessi vigili. Possiamo sperare che questi dipendenti pubblici facciano il proprio dovere o dobbiamo aver paura dei loro sindacati?

di Antonio Del Furbo
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *