Gianni Chiodi: ritorno alla trebbiatura

Notizie

Quel gran mattacchione di Gianni non passa giorno che non se ne inventa una. Mister tabella, ogni tanto, lascia le analisi di macro-economia per tuffarsi in una sana vita reale fatta di strette di mano e abbracci. L’amante del b-movie all’italiana questa volta si è immerso nelle terre teramane a fare l’agricoltore. Con tanto di cravatta.

Quel gran mattacchione di Gianni non passa giorno che non se ne inventa una. Mister tabella, ogni tanto, lascia le analisi di macro-economia per tuffarsi in una sana vita reale fatta di strette di mano e abbracci. L’amante del b-movie all’italiana questa volta si è immerso nelle terre teramane a fare l’agricoltore. Con tanto di cravatta.

A Gianni cravatta gli è sfuggito, forse, che la trebbiatura:«è l’attività conclusiva del raccolto consistente nella separazione della granella del frumento e degli altri cereali dalla paglia e dalla pula». Eppure bastava che big president desse un’occhiata su ‘wikipedia’ per farsi un’idea di come presentarsi all’appuntamento. Pur di non abbandonare nemmeno per un secondo lo studio economico applicato alla teoria relativista di Albert Einstein e Nouriel Roubini con la supervisione di Davide Giacalone, Gianni cravatta ha imbracciato la sua bella balla in giacca, cravatta e camicia. Non solo. Mentre il suo fido assessore al Turismo Mauro Di Dalmazio cercava un covo per nascondersi pur di non lavorare, il president della risoluzione Onu in Siria ha indossato un cappellino nero e stretto tra le mani la sua forca. Alla prima inforcata, il bel Gianni, ha provocato un sussulto al cuore a tutte le donne d’Abruzzo per il suo carisma e fascino tirati fuori in quegli attimi.

Da una ricerca effettuata dall’University of Oxford, sul totale delle donne che hanno visionato le foto, il 95% aspettava che ‘Big’ caricasse le balle nudo e in mutande. Purtroppo si sono dovute accontentare.

Già mi vedo quel simpatico ‘Luciano’ (quando dorme) pieno di rabbia. Sì perché secondo un’altra analisi della ‘Red Nova Giulia university di Teramo, D’Alfonso starebbe sotto di ben 8 punti su Chiodi nella corsa regionale. E la differenza di voti sarebbe dovuta al voto femminile.

L’ex sindaco di Teramo pare abbia cambiato strategia: dal pesante e impagliato aplomb english allo stile del ragazzo timido di campagna. Secco il commento di un suo fan sulla sua pagina facebook:«Come si muove, non sembrano braccia rubate all’agricoltura, ma un intenditore di agricoltura. Comunque, facciamo i buoni perchè ha il forcone in mano!».

di Antonio Del Furbo
 
 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *