Gratteri: “non esiste una mafia buona”

Notizie

“Non esiste mafia buona e cattiva. Se si studia la storia, si può vedere con quanta ferocia la ‘ndrangheta ha ucciso donne e bambini”.

Così il procuratore Nicola Gratteri che da decenni conduce una lotta senza quartiere contro le mafie. L’ultima occasione è stata quella di ieri sera a Vibo, nel corso di un evento legato al libro di Gratteri “Storia segreta della ‘ndrangheta”, scritto a due mani con Antonio Nicaso.

“Per me è fondamentale parlare alla gente, importante come fare le indagini. La gente non è omertosa, i calabresi non sanno con chi parlare. Ne è prova che sono centinaia i cittadini vessati dal dalla ‘ndrangheta che vengono a denunciare e che vengono a trovarmi, che mettono la loro vita nelle mie mani e quella dei miei collaboratori”, ha aggiunto il procuratore.

“Io cerco di spiegare che non esiste la mafia buona e la mafia cattiva. C’è gente che va in giro a narrare che quella che esisteva una volta aveva valori e rispetto delle donne e dei bambini… Ma quando mai? Andate a studiare, studiatevi la storia degli archivi di Stato, con quanta ferocia la ‘ndrangheta ha ucciso donne e bambini”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *