Il ministero dell’interno propone 900 euro alle famiglie che accolgono i profughi. La destra insorge

Notizie

 

Sarebbe di 30 euro al giorno la somma che il Ministero dell’Interno, d’intesa con il Comune di Roma, vorrebbe destinare alle famiglie romane intenzionate ad ospitare bambini e adulti in fuga dai drammi della guerra.

Ciò per far fronte al sovraffollamento dei centri di accoglienza che, a quanto pare, stanno per esplodere. Dunque il rimborso sarebbe calcolato in base al costo medio pagato dallo Stato per un immigrato presso le Comunità italiane che si occupano di assistere i profughi.

Il  sottosegretario all’Interno Domenico Manzione ha trovato l’entusiasmo di Ignazio Marino che si è detto pronto ad accogliere l’iniziativa in qualità di città pilota. Dunque 900 euro al mese a persona per chi volesse ‘adottare’ un immigrato.

E le prime risorse andrebbero destinate ai minori senza genitori (6000 da gennaio a giugno) provenienti da Eritrea, Somalia ed Egitto.

I partiti e movimenti di destra non sono d’accordo e contestano l’iniziativa:”Adesso che Renzi, Alfano e Marino hanno proposto agli italiani di ospitare in casa gli immigrati per 30 euro al giorno, è finalmente chiaro a tutti che per ogni immigrato lo Stato spende 900 EURO AL MESE !?” attacca Casapound. E aggiunge:”noi dobbiamo portare la carta igienica a scuola dei nostri figli perché “non ci sono i soldi” e dobbiamo vedere i nostri pensionati con la pensione minima (400Euro) rovistare nei secchi della spazzatura. L’assegno per l’assistenza in famiglia di disabili e anziani non autosufficienti raggiunge nelle regioni italiane un massimo di 600 euro.”

Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia si limita a constatare che 900 euro al mese è:”Il doppio di quanto prenda un pensionato minimo, tre volte quanto spetta a un invalido, e più di quanto guadagni la media dei precari italiani. E aggiungo che lo stato italiano non ti dà 30 euro al giorno per mantenere tuo figlio se è disoccupato e vive ancora in casa con te. Lo Stato italiano, a te, dice che te la devi cavare da solo”. Quindi la proposta:”gli immigrati vengano distribuiti equamente in tutti i 28 paesi della UE, e la UE paghi l’accoglienza, così noi con i soldi che oggi spendiamo per l’accoglienza di centinaia di migliaia di persone straniere ci aiutiamo le centinaia di migliaia di italiani disperati. O la disperazione merita solidarietà solo se parla un’altra lingua?” chiede la Meloni.

Matteo Salvini sulla pagina Facebook posta la foto di un barbone che dorme su una panchina commenta:”Per lui e per molti altri una casa non c’è, mentre migliaia di immigrati appena sbarcati dormono comodamente in albergo. Non è giusto, prima i Nostri.” 

E la Lega Nord attacca Rai e Corriere per la docu-fiction pro immigrazione, in onda su Rai3 che definisce “Operazione degna del peggior lavaggio del cervello, l’esecutivo chiarisca se siano stati utilizzati soldi pubblici”.
 
Tra i commenti alle pagine c’è chi si chiede se l’operazione voluta dal ministero non voglia “sfruttare il momento nero di migliaia di famiglie italiane offrendo una possibilità allettante”. “Lo Stato non ha mai pensato di ‘adottare’ un anziano che vive solo in un ospizio oppure un altro italiano in difficoltà. Ma vi rendete conto che ce li stanno infilando nelle case e magari vorrebbero anche farlo passare come aiuto alle famiglie italiane? Vi rendete conto che questo governo può permettersi di spendere 900 euro al mese per ogni immigrato clandestino e non riesce ad assicurare nemmeno un sussidio minimo a donne che vorrebbero fare le mamme a tempo pieno, alle persone che a 50 anni perdono il lavoro ed agli anziani che non riescono a vivere con 400 euro al mese? vergognoso questo atteggiamento che vede preferire i clandestini agli italiani ma il popolo dovrebbe rendersi conto una volta per tutte di quello che accade in Italia giorno dopo giorno!”.
 
ZdO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *