Legge di Bilancio: ecco chi paga (numeri alla mano)

Notizie

La farsa dell’esame in commissione della legge di bilancio è ripresa. Ma i numeri sono quelli dettati da Bruxelles.

Il testo della legge di Bilancio 2019, approvato al Senato, ora passerà al vaglio della Camera. Grazie al ritocco imposto dall’Europa, il governo ha ricevuto il via libera dalla Commissione Ue. Solo qualche mese fa l’esecutivo italiano aveva annunciato un deficit sotto il 2,4 per cento, ma l’Ue lo aveva bocciato minacciando l’apertura del procedimento d’infrazione se il deficit avrebbe superato il 2 per cento.

“Studiando il testo del maxi emendamento si scopre finalmente chi paga per la manovra del popolo: chiaramente il popolo!” ironizza Maria Elena Boschi.

A pagare la manovra sono innanzitutto quelli del mondo del no profit: 118 milioni nel 2019 che crescono negli anni seguenti, grazie alla tassa sul terzo settore Salvini/Di Maio; poi, il mondo delle imprese: grazie all’abolizione Salvini/Di Maio del credito di imposta Irap e del credito di imposta su investimenti per beni strumentali, le imprese dovranno rinunciare a 317 milioni nel 2019 che aumentano negli anni successivi. Poi l’aumento più drammatico: quello dell’Iva che arriverà fino al 26,5%. Previsto, tra l’altro, l’aumento delle accise sulla benzina dal 2020.

Poi, c’è il rinvio delle assunzioni nella Pubblica Amministrazione e il rinvio di buona parte degli investimenti: 700 milioni nel 2019.
“Infine, udite udite, 253 milioni di tagli alle pensioni Salvini/Di Maio nel 2019 per la mancata indicizzazione” spiega ancora la Boschi sui Social. Tagli che saliranno fino a 1,2 miliardi dal 2021.
Ben 1,2 miliardi di euro dei tagli riguardano tutte le pensioni, anche quelle da poco più di 1000 euro al mese.

La manovra in dettaglio

Reddito di cittadinanza e quota 100: Nel solo 2019 verranno destinati al reddito di cittadinanza 7,1 miliardi, di cui uno riservato ai centri per l’impiego. Dunque non più 9 miliardi come inizialmente proposto dal governo alla Ue. I beneficiari saranno 5 milioni. Il provvedimento dovrebbe partire a fine marzo 2019 e sarà finanziato per 9 mesi anziché 12. La somma stanziata nel 2020 e nel 2021 scenderà notevolmente: 945 milioni nel 2020 e 683 milioni nel 2021.

Ritoccata anche quota 100: 2,7 miliardi in meno per la misura, che così ha bisogno di 4 e non 6,7 miliardi. 

Pensioni d’oro: Taglio netto alle pensioni sopra i 90mila euro (circa 4.500 euro al mese). Nello specifico: il taglio sarà del 10 per cento per gli assegni da 90mila a 130mila euro lordi, taglio del 20 per cento per le pensioni dai 130mila fino ai 200mila euro, taglio del 25 per cento per gli assegni tra 200mila e 350mila euro, taglio del 30 per cento per le pensioni tra 350mila a 500mila euro e infine taglio del 40 per cento per tutte le pensioni superiori ai 500mila euro. 

Bonus cultura 18enni: I 500 euro di bonus cultura saranno riservati ai diciottenni solo per l’acquisto di libri ed ebook.

Flat tax: La Flat tax sarà riservata solo alle partire Iva (e non le due aliquote fisse al 15 e 20 per cento). La novità è quella della flat tax al 7 per cento per i pensionati residenti all’estero da almeno cinque anni che decidono di trasferirsi al Sud. L’imposta sostitutiva si applica per cinque periodi d’imposta e sarà rivolta a coloro che scelgano di trasferire la loro residenza, in Italia, nei comuni con popolazione non superiore ai 20mila abitanti delle Regioni del Sud: Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise, Puglia.

Pace fiscale: le cartelle riguarderanno quelle fino a mille euro affidati alla riscossione dal 2000 al 2010. Oltre alla rottamazione con sconto su sanzioni e interessi. Saldo e stralcio delle cartelle tra il 2000 e il 2017 per chi è in grave difficoltà economica. I debiti potranno essere estinti pagando il 16 per cento con Isee non superiore a 8.500 euro, il 20 per cento con Isee fino a 12.500 euro e 35 per cento con Isee oltre i 12.500 euro e fino a un massimo di 20mila euro.

Incentivi per auto elettriche e tasse per chi inquina: L’ecotassa sarà applicata solo sulle auto extra lusso. Le auto ad alte emissioni ma di piccola cilindrata restano escluse. 

Cuneo fiscale: sgravio sui contributi Inail a carico delle imprese che partirà da 415 milioni l’anno prossimo per salire a 600 milioni nel 2021.

Bonus asili nido: sale da mille a 1.500 euro l’anno il bonus per l’iscrizione agli asili nido pubblici o privati ed è esteso fino al 2021. 

Presidenza italiana G20: Trentanove milioni di euro in quattro anni per il finanziamento delle attività di carattere logistico-organizzativo per la presidenza italiana del G20. 

Università e ricerca: aumentano i fondi per l’università e per la ricerca, rispettivamente +40 e +10 milioni da subito, dal 2019, cui si aggiungono i 100 milioni in più dal 2020 sul Ffo.  

Manutenzione ponti: inserita una norma che stanzia le prime risorse necessarie per mettere in sicurezza i ponti sul Po che sono in condizioni di degrado: 250 milioni di euro in cinque anni.

Congedo di maternità: con nuovo congedo si potrà lavorare fino al parto. Le lavoratrici potranno scegliere di lavorare fino al parto e godere dei cinque mesi di maternità direttamente dopo la nascita del bambino, a condizione che ci sia l’ok del medico. 

Stop allo scudo banche: i truffati dalle banche potranno rivlaersi sulle banche facendo causa agli istituti di credito, anche se otterranno il risarcimento, per la parte di danno eccedente il ristoro corrisposto. Il rimborso previsto nella legge di bilancio e’ pari al 30 per cento dell’importo riconosciuto o liquidato nelle sentenze giudiziarie o dell’Arbitro delle controversie finanziare nel limite di 100.000 euro per ciascun risparmiatore

Uso del contante per i turisti: sale da 10mila a 15mila il limite all’uso del denaro contante per tutti i turisti stranieri che vengono a soggiornare in Italia.  

Vigilanza sui fondi pensione: in arrivo 1,5 milioni annui dal 2019 per potenziare l’attività della Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Covip).

Fondi per le popolazioni colpite dal sisma: 85 milioni destinati alle popolazioni. 

Assunzione di nuovi ispettori del lavoro: 300 ispettori in più verranno assunti nel 2019, 300 nel 2020 e 330 nel 2021 all’Ispettorato nazionale del lavoro. 

Contrasto ai bagarini: dal prossimo aprile i biglietti per concerti che si tengono in impianti con capienza superiore a 5.000 persone .

Fondi università e borse di studio: 40 milioni di euro in più al fondo per il finanziamento delle Università.

Seggiolini anti-abbandono: per l’attuazione della legge sui seggiolini auto dotati di un sistema anti abbandono “è autorizzata la spesa di 1 milione di euro per il 2019”.

Scudo anti-spread: via libera allo scudo anti-spread per banche e società non quotate e che non emettono titoli negoziati su mercati regolamentati.

Camere di Commercio: quelle non accorpate potranno procedere all’assunzione di nuovo personale nel limite della spesa corrispondente alle cessazioni dell’anno precedente.

Detrazioni sui cani guida per non vedenti: sale a 1.000 euro la detrazione forfettaria per sostenere le spese dei non vedenti per il mantenimento dei cani guida nel limite di spesa di 510.000 euro per il 2019 e 290.000 euro dal 2021.

Fondo garanzia prima casa: aumento della dotazione del Fondo di garanzia per la prima casa, mediante l’intervento della Cdp, con l’obiettivo di alzare il tetto di garanzia del Fondo

Credito di imposta Impresa 4.0: prorogato per il 2019 il credito d’imposta per attività di formazione 4.0. Il bonus, con un tetto annuale di 300.000 euro, è attribuito nella misura del 50 per cento delle spese ammissibili sostenute nei confronti delle piccole imprese e del 40per cento nei confronti delle medie imprese. Alle grandi imprese è attribuito nel limite massimo annuale di 200.000 euro e nella misura del 30 per cento.

Slot machine: i Comuni potranno controllare gli orari di funzionamento delle slot machine. 

Carta di Identità elettronica: potrà essere rilasciata anche negli uffici postali. 

Tempo pieno alle elementari: via libera a 2.000 posti in più nelle scuole elementari per incrementare il tempo pieno.

Cyber security: Arriva un fondo con una dotazione iniziale di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021

Aeroporto Reggio Calabria: 15 milioni di euro per il 2019 e 10 milioni per ciascuno degli anni del biennio 2020-2021 per i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’aeroporto di Reggio Calabria.

Vittime di infortuni: Aumenta di 1 milione di euro annui dal 2019 la dotazione del fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni.

Vittime reati violenti: Arriva l’indennizzo minimo, pari al 50% dell’importo liquidato dal giudice, con un tetto di 50.000 euro per le vittime di reati violenti intenzionali. 

Vittime di usura: 10 milioni di euro per ciascuno degli anni del triennio 2019-2021, da destinare al Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura per gli indennizzi.

Vincoli di spesa ridotti ai comuni virtuosi: si allentano i vincoli di spesa (comunicazioni spese pubblicitarie, spese per noleggio autovetture, buoni taxi, etc.) per i Comuni virtuosi che approvano il bilancio preventivo entro il 31 dicembre.

Contratti a tempo da parte delle regioni: le regioni potranno assumere a tempo determinato fino a un massimo di 50 unità complessive per gli anni 2019-2020 e 2021.

Risorse al Fondo per l’istruzione: il fondo riguaerderà gli istituti tecnici superiori

Edilizia sanitaria: da 26 a 28 miliardi di euro per la ristrutturazione dell’edilizia sanitaria

Screening neonatale: Entrano nella lista degli accertamenti diagnostici neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie

Pubblicità medici e strutture sanitarie private: Arrivano i paletti per le pubblicità delle strutture sanitarie private e degli iscritti agli Ordini delle professioni sanitarie. 

Fondo per prevenzione malattie oncologiche e cardiovascolari: nel 2019 arrivano 5 milioni di euro per gli Istituti di ricovero e cura di carattere scientifico delle rete oncologica del ministero della Salute e altri 5 milioni per gli Irccs della Rete cardiovascolare. 

Micromobilità elettrica in città: Ok alla sperimentazione nelle città della circolazione su strada di segway, hoverboard e monopattini ma nessun fondo aggiuntivo previsto.

Studenti disabili: 500mila euro l’anno per consentire anche alle istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam) di svolgere servizi e iniziative in favore di studenti con disabilità.

Finanziamenti Cnr: la manovra stabilisce un aumento del Fondo di finanziamento per il Cnr di 30 milioni di euro l’anno per i prossimi tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *