“L’uomo nero” di Bibbiano: spuntano le intercettazioni di Foti con la moglie. Il Gip: “Personalità violenta”

Notizie

Continuano, seppur a rilento, a uscire notizie sulla vicenda che riguardano l’inchiesta “Angeli e Demoni”.

Come riporta il Giornale, Claudio Foti – lo psicoterapeuta della onlus ‘Hansel e Gretel’ coinvolto nell’inchiesta sugli affidi illeciti a Bibbiano – sarebbe indagato anche per “maltrattamenti familiari”. Per il gip Foti è “portatore di una personalità violenta e impositiva”.

A supporto ci sarebbero delle intercettazioni in cui si sentirebbe la moglie di Foti descrivere gli atteggiamenti violenti del marito nei riguardi suoi e dei figli. Si fa riferimento a “piatti rotti”, ad “aggressioni verbali” e a “pavimenti sporcati con escrementi di cane”.

Foti smentisce tutto: “Mia moglie non mi ha mai denunciato. È stato solo un momento di nervosismo. Mai alzato un dito contro nessuno. Ci siamo subito chiariti, ora i rapporti sono ottimali”.

La moglie, Nadia Bolognini, anch’essa psicoterapeuta e coinvolta fino al collo in “Angeli e Demoni”, dinanzi agli attacchi d’ira del marito, commenta: “E poi andiamo a fare i convegni sulla tutela dei minori…”.

Le nuove accuse sono emerse “attraverso le intercettazioni effettuate nelle indagini per altri reati”. Oggetto di esame, le conversazioni con la moglie, anche lei indagata e finita ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *