Mafia Capitale: minacce a Rosella Mucci (M5s). Croce celtica sulla porta dell’ufficio del gruppo consiliare

Notizie

Il disegno su carta è stato trovato questa mattina all’ingresso dell’ufficio capitolino.

L’intimidazione è arrivata all’indomani dell’inchiesta Mafia Capitale che sta decapitando pezzi di Stato in combutta, probabilmente, con esponenti della mala romana. Tra questi Massimo Carminati, arrestato il 2 dicembre scorso con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. 

“Ed ecco che al Comune di Roma arrivano le prime (puerili) intimidazioni” annuncia Alessandro Di Battista, parlamentare 5 Stelle. “Stiamo lottando per ripulire Roma da questi squadristi di destra con tendenze mafiose e interessi nelle cooperative rosse e guardate che succede”. E spiega:”Stamattina una collaboratrice del M5S ha trovato questo davanti alla sua porta. Vigliacchi e mafiosi!“.

Di Battista rilancia la sfida:”Vi daremo un appuntamento per oggi in Campidoglio. Stay Tuned, dobbiamo farci sentire!”. 

Non sono tardati ad arrivare i commenti su Facebook:”Ale, è risaputo che i fasci sono sono dei vili, dei vigliacchi come scrivi giustamente. Forti in gruppo, cacasotto da soli, dei rifiuti umani. Non bisogna avere paura di questi scarti viventi”. “Quando cominciano ad intimidire, significa che hanno paura. La nostra forza innanzitutto è l’onestà, sia morale che intellettuale, senza poi ribadire che, dobbiamo solo attendere che tutti i tasselli andranno al loro posto, man mano che il marciume e il liquame viene a galla”.

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *