Mario, bloccato in casa da un anno per l’ascensore rotto. Il Comune non ha soldi e lui non può uscire per curarsi

Notizie

La vergognosa vicenda, a quanto pare senza imminente soluzione, accade a Teramo in un condominio Ater.


Il Comune non vuole saperne nulla. Il Condominio neanche. Fatto sta che Mario vive la sua odissea da un anno senza che nessuno lo aiuti. “A me quello che interessa è che Mario possa vivere” spiega il cognato di Mario Di Benedetto, Marco Pediconi.

L’uomo, disabile, è bloccato da un anno nel suo appartamento al terzo piano per via dell’ascensore fuori uso. “Non riesco nemmeno a portarlo ad Ancona a fare controlli mensili per il diabete” spiega ancora Pediconi. “Ha una gamba amputata e attualmente è costretto anche a fare la dialisi” aggiunge ancora il cognato. “L’Adi deve prenderlo e portarlo giù facendo tre piani a piedi tre volte a settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *