MEDICI CON PRIMA “APP SALVAVITA”

Notizie

Sono giovani, dinamici, ricorrono alla tecnologia per migliorare l’efficienza della prestazione al paziente. Sette su 10 si servono di Internet durante le visite, 4 su 10 utilizzano smartphone e tablet forniti direttamente dalla struttura ospedaliera solo nell’8% dei casi.

Un medico su quattro è un under 40, ma la dimestichezza con i dispositivi mobili non appartiene solo ai piu’ giovani: i nuovi strumenti multimediali sono utilizzati senza significative differenze percentuali anche dai medici con oltre 30 anni di servizio. E usano un supporto rapido e innovativo: la prima App per IPhone e Ipad con bollino blu, da utilizzare in corsia come in ambulatorio, in pronto soccorso e nelle terapie sub-intensive. Sono i medici del Fadoi, la Federazione nazionale dei medici internisti ospedalieri che si riunisce, da oggi fino al 14 maggio, a Giardini Naxos per il XVIII Congresso nazionale della Federazione. Quali sono i vantaggi della App? La rapidità con cui l’applicazione consente di consultare le linee guida per l’indirizzo diagnostico e terapeutico delle principali patologie del paziente critico in situazioni di emergenza-urgenza, riduce il rischio di errore medico e sbarra la strada ad eventuali contenziosi medico-legali. Sono sempre più complessi e affetti da una pluralità di patologie, infatti, i pazienti curati dagli oltre 11mila professionisti che gestiscono 39 mila posti letto per 1,2 milioni di ricoveri. Dalle emergenze urgenze ipertensive allo scompenso cardiaco acuto, dalle bradiritmie agli squilibri idroelettrolitici, dall’ictus all’embolia polmonare fino alla sepsi, sono solo alcuni dei casi che possono interessare un paziente critico. Quotidianamente trattiamo pazienti affetti da co-morbilità che richiedono interventi immediati spiega Carlo Nozzoli, presidente nazionale della Fadoi per questo abbiamo pensato, insieme a Fadoi giovani, ad un supporto multimediale». Fadoi è la prima Società medico scientifica che certificando, e quindi Approvando, i contenuti scientifici della applicazione ne garantisce la veridicità, l’aggiornamento e l’aggiornabilità. I proventi che arriveranno dall’acquisto della Applicazione il suo costo è di 4,49 euro – saranno affidati alla Fondazione Fadoi per incentivare progetti di ricerca e formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *