Milano: i ragazzi in cura al centro tumori che chiedono un click al video

Notizie

È una comunità di persone. Una bella comunità. Ci sono, per esempio, giovani che si sono impegnati a dare una mano a chi, purtroppo, nella vita è stato un po’ sfortunato.

Il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano è dedicato ai pazienti adolescenti malati di tumore e ha lo scopo di proporre un nuovo modello di organizzazione medica e di cultura specifica.

L’interesse centrale è quello di occuparsi non solo della malattia, ma della vita dei ragazzi, aggiungendo alla quotidianità ospedaliera, tutte le cose che fanno parte della vita: normalità, creatività, forza e bellezza. Un’attività promossa e supportata dall’Associazione Bianca Garavaglia, che da 25 anni sostiene le attività della Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. 

Una struttura che rappresenta il maggior centro in Italia per la cura dei tumori solidi dell’età pediatrica, con 23 letti di ricovero ordinario e 12 DH e con circa 270 nuovi casi di tumori solidi all’anno. L’Istituto è affiliato alle principali associazioni scientifiche e network nazionali ed internazionali di oncologia pediatrica.

“Un aspetto peculiare è quello che la Pediatria dell’Istituto dei Tumori è l’unico centro di oncologia pediatrica in Italia ad essere parte di un istituto oncologico” precisa lo staff. E aggiunge:

“Grazie a questa particolare collocazione, è stata possibile una stretta collaborazione tra gli oncologi pediatri e gli oncologi medici dell’adulto e, nel corso del tempo, è stata sviluppata una peculiare esperienza nella cura di alcuni tipi di tumore  che insorgono a cavallo dell’età adolescenziale-adulta (ad esempio i sarcomi dell’osso e delle parti molli o le neoplasie germinali), così come di situazioni cliniche specifiche: un tumore tipico dell’adulto (melanoma, carcinoma) che insorge in un bambino o in un adolescente, oppure tumori di tipo pediatrico che colpiscono al contrario giovani adulti.”

Inoltre, non è mai esistito un limite massimo di età per il ricovero di pazienti, se affetti da tumori pediatrici: di 4,110 pazienti con tumore solido curati dal 1985 al 2010, il 26% erano di età maggiore di 15 anni (880 di età compresa tra 15 e 19 anni, 206 maggiori di 20 anni). 

Oggi, per far conoscere in maniera diversa le tante attività che si svolgono all’interno dell’Istituto, il Progetto Giovani ha realizzato un video che sta girando sul web in cui i protagonisti sono proprio i ragazzi che sono in cura. Il titolo della canzone è:“Palle di Natale”.

L’obiettivo è arrivare al numero più vasto di pubblico: e pare che ci stanno riuscendo. 

{youtube}https://www.youtube.com/watch?v=hFNXCuPCbLA&app=desktop{/youtube}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *