Davide Vannoni a Zone d'Ombra:"Non più sperimentazione in Abruzzo"

Share

La possibilità di sperimentare il metodo Stamina in Abruzzo tramonta definitivamente. Lo ha detto il professor Davide Vannoni al nostro sito. "Impossibile procedere dopo che Gianni Chiodi ha preso le distanze da noi" ha dichiarato il presidente di Stamina Foundation.

La possibilità di sperimentare il metodo Stamina in Abruzzo tramonta definitivamente. Lo ha detto il professor Davide Vannoni al nostro sito. "Impossibile procedere dopo che Gianni Chiodi ha preso le distanze da noi" ha dichiarato il presidente di Stamina Foundation. Chiodi ha ufficialmente preso, nei giorni scorsi, una chiara posizione:"La Regione Abruzzo non assumerà alcuna iniziativa di nessun genere prima di un definitivo pronunciamento di carattere scientifico validato a livello ministeriale''. La nota è stata appoggiata anche dal sub commissario Giuseppe Zuccarelli. Solo poche settimane fa l'ente regionale si era espresso in maniera favorevole ad un'apertura a 'proseguire il percorso per verificare se fosse stato possibile utilizzare il metodo Vannoni, nonostante fossero emerse le difficoltà di attivare la procedura".


Professor Vannoni, il consigliere regionale che si più si è battuto in Abruzzo per la causa Stamina è stato Emilio Nasuti che, nei giorni scorsi, ci ha riferito che siete praticamente scomparsi dopo le due Commissioni Sanità, l'ultima delle quali, a dicembre.

"Gli accordi erano quelli. Noi abbiamo incontrato i responsabili dell'ospedale che ci hanno detto che volevano un incontro approfondito con tutte le caratterizzazioni cellulari. Noi abbiamo risposto che avremmo fatto un incontro al ritorno di Miami. Ora, siccome gli esami a Miami non ce l'hanno fatto fare quel lavoro, che avremmo dovuto fare a Miami, lo stiamo facendo a Brescia. Appena avremo i dati io sarei pronto a tornare a Pescara.


"Sarei"?

Sì perché ho visto che Chiodi già si è rimangiato tutto. Potremmo supporre che Chiodi ha fatto le dichiarazioni su Stamina per evitare l'incontro di febbraio con noi. Altrimenti non si spiegherebbe quest'uscita proprio in concomitanza della data dell'incontro.


E quindi? 

Quindi credo che di Stamina se ne discuterà con il prossimo Consiglio Regionale. 


La colpa, mi pare di capire, che sia di Chiodi.

Assolutamente sì. Non mi pare che Chiodi abbia voluto tenere questo incontro facendo tali dichiarazioni. Ora, non vorrei che le colpe di tutto questo ricadano su di noi. I medici ci avevano chiesto i dati e noi li stavamo semplicemente sistematizzando per renderli fruibili.


Possiamo dire che la Regione Abruzzo si è rimangiata tutto?

Non ci hanno fatto nemmeno una telefonata e, poi, Chiodi con Zuccarelli hanno fatto questa dichiarazione. I fatti mi sembrano parlino da soli. Penso che questa uscita Chiodi poteva evitarsela.


Nasuti però ci ha messo la faccia

La mia opinione è che Nasuti a questo punto, non potendo fare diversamente, sta accettando la decisione di Chiodi cercando di scaricare le colpe su di noi.


La partita con la Regione Abruzzo finisce qua?

La partita con la Regione Abruzzo non finirà finché ci saranno dei malati che vorranno fare le cure con Stamina.


Intendevo dire a livello politico...

A livello politico diciamo che si stanno comportando male. Prima ci fanno incontrare i medici e poi mandano all'aria tutto il lavoro svolto? Non è un bel segno. Se avevano intenzione di mollarci avrebbero fatto più bella figura a farci bocciare dai medici.


Dopo le audizioni al Senato...

Quelle sono state audizioni farsa assolutamente insignificanti.


Forse, in qualche modo, c'entra anche l'inchiesta?

Le inchieste non sono condanne.



Antonio Del Furbo