"Offro il mio voto per un posto in ospedale". L'appello di un figlio per il padre colpito da ischemia

Share

La vicenda triste, molto triste, è stata vissuta da un figlio che si è trovato davanti il muro di gomma della sanità pubblica.

Un appello partito da Facebook quello di Gianvito Pappalepore"Sono con mio padre al pronto soccorso perché ha avuto un’ischemia !! Non ci sono posti in ospedale x un ricovero !! Questo è ciò che si merita un uomo dopo aver lavorato una vita e che ha fatto sempre il suo dovere!! Ora che ha bisogno di assistenza... nel nostro ospedale non ci sono posti !! OFFRO IL MIO VOTO in cambio di un posto letto x mio padre !!"

Parole dure, piene di rabbia e di sconforto quelle di Pappalepore per una situazione che ha dell'incredibile.

"Non c'era un'ambulanza disponibile", racconta Pappalepore a Il Centro, "ho dovuto prendere la macchina e portare mio padre al pronto soccorso, nonostante le sue condizioni."  

Dopo un'attesa infinita il papà di Pappalepore è stato ricoverato.

Decine gli attestati di solidarietà a Pappalepore che, tra l'altro, è ex assessore del Comune dell'Aquila.