Strade d'Abruzzo impercorribili: gli imbarazzanti sindaci e presidenti di Provincia

Share

Nella regione verde d'Europa (un tempo) gli amministratori pubblici dovrebbero diventare rossi dalla vergogna per la situazione in cui versano strade provinciali e comunali. Invece...

di Antonio Del Furbo

continuano ad apparire su giornali e tv senza un minimo di vergogna. Incapaci, tra l'altro, di comprendere quanto siano imbarazzanti i loro discorsi. 

Così accade che per un presidente-senatore (imbarazzante) Luciano D'Alfonso che annuncia 9 milioni di euro per il rifacimento delle strade, si aggiunge una dichiarazione (ancor più imbarazzante) di un presidente della Provincia di Chieti (e sindaco di Lanciano) come Mario Pupillo, il quale sostiene che quei soldi non solo non ci sono ma che, l'imbarazzante governatore d'Abruzzo, delegittima il ruolo della Provincia “ente primario dello Stato che tra le sue funzioni primarie ha proprio quelle relative alla viabilità e all’edilizia scolastica”.

Insomma, non solo presidente di Provincia (e sindaco) e presidente di Regione sono incapaci di gestire la situazione politica ma trovano anche il tempo per fare capricci stile bambini dell'asilo.

La Provincia, secondo Pupillo, ha la titolarità ad essere una cabina di regia per gli interventi, ma anche le competenze e la liquidità. Questo, udite udite, "grazie al lavoro puntuale e importante dei nostri dirigenti che ci ha consentito di chiudere il bilancio del 2017 con un saldo positivo di 4milioni 845mila euro”.

E a D'Alfonso, che nei giorni scorsi si era permesso di criticare loperato degli imbarazzanti funzionari della Provincia, il Pupillo sindaco, in veste di presidente di Provincia, ha ribadito con forza che "le frasi di D’Alfonso sull’operato dei nostri funzionari sono furi luogo". E il Pupillo, con l'orgoglio di un bimbo di sei anni a cui il compagno di gioco ha messo uno sgambetto durante una partita a pallone risponde:"A questo punto cosa dovrei dire io dei funzionari regionali visto che dobbiamo ancora riavere un milione di euro, già pagato alle ditte, per il Giro d’Italia?”.

Imbarazzante. Con questi "personaggetti" politici vai a spiegare a un turista che l'abruzzese non è questo ma è altro. Un popolo che ha eletto, purtroppo, personaggi inetti politicamente a cui questa Costituzione permette anche il doppio incarico per sputtanare gli elettori due volte in più.

Intanto, attraverso i soliti giornali e le solite tv, il Pupillo annuncia che "la Provincia metterà in atto una serie di lavori di manutenzione alla rete viaria colabrodo che partiranno a breve, in attesa di approvare i progetti esecutivi relativi ai fondi del Masterplan entro maggio. Per il 2018 sono previsti 21 interventi per 1.3000.000 euro. Per il 2019 17 interventi per 3.3000.000 euro e per il 2020 29 cantieri per 3.300.000 euro."

Tutto bene, quindi? Manco per niente. Un altro annuncio imbarazzante di un presidente di Provincia-sindaco imbarazzante.E mentre gli inutili amministratori (sindaci, presidenti di Provincia, Presidente di Regione) giocano a ripicche tra loro, la viabilità abruzzese sprofonda.

In mattinata, su Facebook, Antonio Tavani, già vice presidente della Provincia di Chieti, ha girato un filmato sul tratto Lanciano-Guardiagrele. Tratto devastato da buche su cui, però, imperversano autovelox.

E se si dimettessero per protesta sindaci e presidenti di Provincia (entrambi imbarazzanti) così da liberare il popolo abruzzese dall'imbarazzo di essere rappresentati da gente "inutile politicamente?