“Non approvate le nozze gay”. L’appello di una figlia con un padre transessuale

Notizie

Si chiama Denise Shick ed è una cittadina statunitense con una storia particolare.

A marzo di quest’anno Denise raccontò ai giudici della Corte Suprema dell’odissea vissuta con il padre transessuale definita “ossessione”

A 9 anni il padre gli disse che desiderava diventare donna. E lei cominciò a notare quei comportamenti disorientati di un uomo che cominciava a vestirsi da donna. Era “un miserabile che voleva che tutti intorno a lui condividessero la sua miseria” dice Denise. “Non ricordo un giorno in cui mi sembrò felice o che sorridesse. Risa e gioia semplicemente non facevano parte della sua vita”. Forse perché quel padre aveva anche problemi di alcolismo. E quando era ubriaco gliene dava di santa ragione “con la sua cintura nera e spessa” al punto da non capire cosa le avrebbero segnato di più l’anima:“i lividi sulla mia schiena o vederlo e sentire le sue risate maniacali dopo che aveva picchiato i suoi figli”.

Ma il peggio arrivò dopo, quando quegli abusi diventarono “psicologici” e quando il padre si trasformò, appunto, in donna. A quel punto, Denise, ebbe una fase di rigetto seguito all’abbandono.

In seguito quel padre cominciò ad abusare di lei, palpeggiandola e, a mano a mano, “distruggendo il mio desiderio di essere una donna”. Un padre che arrivò a rubargli i vestiti, i trucchi. Denise cominciò a bere, a ricercare quell’affetto che il padre non gli aveva mai dato e arrivò ad avere, alle scuole medie, 13 fidanzatini. Arrivò il desiderio del suicidio ma, per fortuna, un amico che poi diventerà suo marito, la salvò.

Il giorno del matrimonio il padre gli disse di voler essere al suo posto, sull’altare. Denise quando ebbe i figli si allontanò dal padre e lo rivide sul letto di morte. Cercò di capirlo ma è rimasta sempre convinta che quel padre fu “triste fino all’ultimo momento della sua vita”. 

Di recente anche Barack Obama è intervenuto sulla questione Transgender:“oltre 400.000 sono i ragazzi e le ragazze presenti nel nostro sistema di affidamento. Più di 100.000 di loro sono in attesa di essere adottati e, ogni anno, 23.000 giovani vengono sistemati”.

Denise ha detto di non pensarla come Obama:”come può un uomo fare da modello femminile a una bambina?”. 

“Non volevo due mamme. Ho sempre voluto una mamma e un papà. Un papà che mi insegnasse a ballare. Un papà che mi spiegasse che cosa cercare nel mio futuro marito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *