PESCARA: DISOCCUPATO TENTA SUICIDIO

Notizie

Ha perso il lavoro, si è separato dalla moglie ed è disperato. Per questo un 45enne pescarese ha tentato due volte il suicidio, ieri sera, ma è stato fermato.

Ha perso il lavoro, si è separato dalla moglie ed è disperato. Per questo un 45enne pescarese ha tentato due volte il suicidio, ieri sera, ma è stato fermato.

Intorno alle 21 un equipaggio della Squadra Volante ed una pattuglia della Polizia Stradale sono intervenuti mentre il 45enne cercava di gettarsi nel fiume dal ponte Risorgimento. Gli agenti lo hanno prelevato di peso e bloccato a terra in attesa dell’arrivo dell’ambulanza che lo ha poi trasportato al pronto soccorso, e uno dei poliziotti ha riportato una lesione ad una spalla. In ospedale il 45enne ci ha provato una seconda volta. Si è appropriato di un paio di forbici puntando dritto alla gola, ma è stato tempestivamente bloccato e riportato alla calma dal personale della polizia. È ricoverato nel Reparto Psichiatrico dell’Ospedale. L’uomo, che ha lavorato come tecnico informatico, ha due figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *