Pescara: rom disoccupato accende mutuo di 250mila euro

Notizie

 

Un bel po’ di immobili che per gli inquirenti risulta provento di attività illecite.

Un piano terra e un primo piano sequestrati in via Aterno e un altro in via Sacco. Poi altre tre immobili a Civitella del Tronto. Ancora. Una decina di auto, tra cui alcune che non sono state tutte rintracciate: all’appello manca una Cadillac. Il tutto per una somma di un milione e 316mila euro. Poi ci sono le misure personali che riguardano tre uomini e due donne. Queste ultime, tra l’altro, accusate di truffa agli anziani.

I sequestri degli immobili sono stati effettuati il 18 marzo alla famiglia Spinelli, ma eseguiti successivamente alla presentazione delle memorie dei rom che hanno cercato di giustificare le proprietà accumulate. I soggetti in questione non hanno mai presentato la dichiarazione dei redditi o lo hanno fatto per poche centinaia di euro. Per uno dei rom unici contributi risultano quelli per lavoretti effettuati in carcere. Uno di loro ha addirittura avuto accesso ad un mutuo per 250mila euro a fronte di garanzie per 650mila euro

Le persone hanno già avuto precedenti penali e segnalazioni per traffico di stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *