Regione Abruzzo: 180mila euro l’anno in più ai direttori delle Asl (nominati dalla politica)

Notizie

Con una delibera l’ente regionale a guida Marco Marsilio mette in busta paga dei direttori generali, direttori sanitari e amministrativi, delle quattro Asl abruzzesi un bel gruzzoletto.

Le cifre, specie di questi tempi, non sono niente male. Nella delibera numero 532 del 9 settembre si legge che viene attribuito ai “direttori generali della Asl un trattamento economico annuo complessivo ed onnicomprensivo pari a euro 149.000 euro”.

E non solo. La somma viene incrementata di un ulteriore del 20% della somma per arrivare a circa 180.000 euro l’anno. Conti alla mano i direttori mettono in tasca ben 65.000 euro l’anno in più e in una botta sola.

Sempre nello stesso giorno Marsilio ha anche adottato il decreto con il quale ha nominato il dottor Thomas Schael nella qualità di Direttore generale della Asl Chieti-Lanciano-Vasto.

“La Regione Abruzzo, adeguando il compenso a 149.000 euro annui lordi, pur continuando ad essere una delle più ‘sobrie’, può da oggi collocarsi in una condizione di attrattività e di competitività almeno pari alle altre Regioni” spiega il presidente della Regione. “L’attuale livello retributivo, inferiore di circa 40.000 euro alla media nazionale, rendeva la sanità abruzzese difficilmente ‘appetibile’ per i manager, e non adeguare tale importo stava producendo come risultati la mortificazione e il declassamento della nostra Regione”.

Insomma, tutta questione di soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *