Regione Abruzzo: come ti piazzo l’amico in poltrona

Notizie

Voci provenienti dal corridoio regionale abruzzese riferiscono che sono molti gli amici da sistemare e che la corsa alla poltrona non è ancora finita.

In queste ore la tensione è alta ed è tutta concentrata su alcune nomine che fanno sbavare i ‘poltronissimi’, ovvero quelli che la politica li ha fatti campare dignitosamente. I nomi che stanno facendo molto rumore sarebbero quelli di Lucio Zazzara e Patrizio Schiazza. I due sarebbero molto amici del presidente della Regione, Marco Marsilio che, a quanto pare, li vedrebbe bene, rispettivamente, al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e al Parco nazionale della Maiella. Nomi che hanno fatto infuriare Lega e Movimento Cinque Stelle che non condividerebbero la scelta.

Sui nomi, però, c’è la benedizione del ministro dell’Ambiente Sergio Costa che, proprio dai palazzi romani, ha inviato alla Regione Abruzzo due richieste di intesa sulle nomine. Nomi, quello di Schiazza e Zazzara, che hanno creato imbarazzo anche in parlamento visto che a decidere sarebbero stati Piero Fioretti e Marco Marsilio, rispettivamente assessore regionale al Lavoro e governatore d’Abruzzo.

Se sulla nomina dell’architetto Zazzara la scelta pare sia ricaduta anche per la stretta vicinanza a Marsilio e per il fatto che proprio Zazzara avrebbe contribuito alla stesura del programma elettorale, su Schiazza le cose non sono molto chiare.

Quest’ultimo, infatti, a parte alcune non precisate consulenze, vanta una serie di incarichi politici. È stato, tra l’altro, commissario ad Acta per la Regione Abruzzo tra il 2012 e il 2013, assistente amministrativo all’Arta, commissario del Parco regionale Sirente-Velino. Dal punto di vista politico un passaggio a capo segreteria del sindaco Pd di Sulmona dal 2009 al 2013. Un elemento non di poco conto visto che Schiazza dovrebbe essere in quota Movimento cinque stelle.


Caro lettore,

abbiamo avviato, anche per quest’anno, una raccolta fondi per zonedombratv.it. Puoi aiutarci a sviluppare il blog aderendo a uno dei tre pacchetti formulati appositamente per te e per chi condivide il nostro modo di fare informazione.

L’obiettivo è quello di continuare a garantire la produzione di articoli, post e approfondimenti con un taglio libero e indipendente (grazie anche alle aziende che supportano il progetto) e, allo stesso tempo, ampliare la nostra offerta. Abbiamo spostato da oltre un anno l’attenzione su temi nazionali. La sfida, ora, è garantire un approfondimento sempre più incisivo su argomenti di cui, quotidianamente, ci occupiamo. La sfida è quella di una informazione senza padroni e svincolata da logiche politiche. Vorremmo dar vita a una comunità in grado di alimentare dibattito e discussione e con cui condividere obiettivi. Un Social blog in cui riconoscersi per interpretare il presente e guidare il futuro. Gli altri hanno alle spalle editori impuri e centinaia di milioni di euro per condizionare l’opinione pubblica e piegarla a meri interessi di potere. Noi, semplicemente, abbiamo bisogno di una economia che ci permetta di dire la nostra e opporci al pensiero unico. Nelle migliaia di articoli e reportage che abbiamo prodotto, zonedombratv.it vi ha raccontato il “Caso Stamina”, le truffe politico-giudiziarie, lo scandalo Mps e altre centinaia di inchieste sulle crisi bancarie. Questioni che, stando ai report giornalieri che abbiamo a disposizione, vi hanno appassionato moltissimo. Ora, con voi, vogliamo creare molti più articoli e reportage prendendo spunto dalle vostre riflessioni e dalle vostre esigenze. Se ci leggi puoi aiutarci a continuare a svolgere il nostro lavoro con un contributo simbolico.

Grazie.

Clicca qui per sapere come fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *