Rieco S.p.A.:«Con noi comuni virtuosi nella Raccolta Differenziata»

Notizie

Ben oltre il 70% di Raccolta Differenziata in quasi tutti i Comuni della provincia di Chieti: è questo il dato che emerge nel mese di Giugno 2013 negli Enti gestiti da Rieco S.p.a., società pescarese di servizi di igiene urbana. 

Ben oltre il 70% di Raccolta Differenziata in quasi tutti i Comuni della provincia di Chieti: è questo il dato che emerge nel mese di Giugno 2013 negli Enti gestiti da Rieco S.p.a., società pescarese di servizi di igiene urbana. 

In alcuni casi, si tratta di Comuni partiti da percentuali che stentavano a raggiungere il 30%, come attestato dai dati 2010-2011 e che oggi riportano una media totale complessiva di oltre il 66% (alcuni esempi: Civitella Messer Raimondo 70,49%, Colledimacine 76,68%, Monteferrante 71,21%, Paglieta 73,94%, Poggiofiorito 70,39%, Roio del Sangro, 73,27%, Taranta Peligna 72,46%. I dati sono disponibili e consultabili da chiunque lo richieda). 

Stessa cosa per i Comuni del pescarese: a Moscufo, ad esempio, la raccolta differenziata è partita il primo luglio e, già dai primi dati, si può prevedere un rapido raggiungimento degli obiettivi di legge del 65%. Nel Comune di Spoltore la raccolta è gestita dalla Ecologica Servizi Srl (49% DECO) e, dopo l’espansione del porta a porta su tutto il territorio comunale avvenuto nel mese di marzo 2013, la percentuale della raccolta differenziata è stabilmente oltre il 70%. 

“Si tratta di risultati assolutamente gratificanti per una società nata solo da un anno e che, in altrettanti pochi mesi, ha raggiunto un bacino territoriale servito di oltre 110 mila utenze tra Abruzzo e Marche. Aumentare la percentuale di Raccolta Differenziata, recuperare, ridurre, riciclare e, conseguentemente, avviare meno rifiuti possibili in discarica. “ Questo l’obiettivo di Rieco S.p.A.” –  sottolinea Valentina Di Zio, Responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione del gruppo Deco. “Ciò che riteniamo fondamentale per la buona riuscita dei nostri servizi è il contatto con la cittadinanza, il rapporto diretto con l’utente servito, il quale deve essere sensibilizzato e realmente motivato ad effettuare correttamente la Raccolta Differenziata. Il monitoraggio del territorio con la quotidiana presenza di nostri responsabili sullo stesso – continua Valentina Di Zio – l’assistenza attraverso il numero verde, il sito internet e gli ecosportelli istituiti presso tutti i comuni serviti, la costante pubblicazione di informazioni sulla pagina facebook aziendale, permettono al cittadino di non sentirsi abbandonato, bensì, al contrario, “accompagnato” in un percorso consapevole volto al miglioramento del proprio stile di vita. E’ nell’ottica di miglioramento dei dati riportati che la società porta avanti campagne di sensibilizzazione sul compostaggio domestico, raccolta di oli vegetali esausti ed abiti usati, come corollario di un sistema di vita sostenibile”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *