Stamina, Spedali Civili di Brescia:”assoluzione perché il fatto non sussiste”

Notizie

La decisione della Corte d’appello di Torino riguarda l’ex direttrice sanitaria Ermanna Derelli, l’ex dirigente e referente del comitato etico Carmen Terraroli, la biologa Arnalda Lanfranchi e il pediatra Fulvio Porta.

Il processo ha riguardato la  controversa terapia di Davide Vannoni sperimentata all’epoca dgli Spedali Civili di Brescia.

Tutti assolti, dunque, perché il fatto non sussiste. In primo grado erano stati condannati a due anni di reclusione e a una multa di 30mila euro; erano anche stati assolti dalle accuse di associazione a delinquere, abuso d’ufficio e truffa. Le accuse erano di somministrazione di farmaci guasti per la sperimentazione della cosiddetta terapia Stamina. Nei loro confronti era stata chiesta una pena di un anno e sei mesi con 25 mila euro di multa ciascuno. 

“Siamo stati travolti da infamie ma sapevamo di avere la coscienza pulita. Dalle carte processuali abbiamo scoperto tanto. Finalmente emerge la verità e garantisco che non è stato facile reggere in questi anni di indagini e processi” ha detto l’ex direttore sanitario dell’ospedale bresciano Ermanna Derelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *