Stracciamento di vesti

Notizie

Il pidiellino che si dà fuoco

Dunque dunque: qualche tempo fa scattò l’attacco con carrarmati, cacciabombardieri, probabilmente dell’aviazione Russa, e dell’esercito giornalistico abruzzese cosiddetto “indipendente” contro il governatore Chiodi. Dopo settimane di attacchi e scoop degni del tg4 del compianto Emilio Fede, le truppe mediatiche al soldo di gruppi imprenditoriali in palese conflitto d’interesse subiscono una resa. Abbeverandoci alla fonte purificata delle notizie del gruppo l’espresso, il Centro, quotidiano del tesserato numero uno del Pd De Benedetti, abbiamo appreso che l’imprenditore Curti ha fatto marcia indietro su Tancredi riguardo la questione del crac Di Pietro. Porca miseria: ma stiamo scherzando? Non abbiamo creduto ai nostri occhi. L’imprenditore arrestato a Febbraio aveva dichiarato che la responsabilità era di Tancredi, il socio di studio del governatore Chiodi, e che era stato lui a decidere quelle operazioni ritenute illecite. Insomma Curti ha fatto tutto da solo. Una notizia straordinaria che però non ancora capiamo come sia stato possibile che il Centro l’abbia ripresa e diffusa; una spiegazione però l’abbiamo trovata. Scrutando tra le carte abbiamo scoperto che l’avvocato di Curti è Guglielmo Marconi: probabilmente è proprio lui che è riuscito a mettersi in contatto con la testata giornalistica e fargli pubblicare finalmente una notizia positiva almeno per Gianni Chiodi. Vai a sapere quale strategia abbia adottato il “Guglielmo” e chissà che non passi alla storia come la sua precedente scoperta! Dopo le dichiarazioni da “strappa vesti” di Carlo Costantini in seguito alle visure fatte sulla società, adesso ci aspettiamo che qualcuno, direi del Pdl, si desse fuoco in pubblica piazza per bilanciare a destra l’indignazione. Abbiamo giusto un po’ di nomi da suggerire a Chiodi, ma per il momento non li facciamo, anche perché vorremmo ancora per un po’ cavalcare l’onda polemica che ci vede schierati a destra. Ah, (sospiro) avessimo anche noi editori interessati ai posti letto!

 

Quello che sa ma non può parlare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *