Palamara senza stipendio: il Csm accoglie la richiesta del procuratore Fuzio indagato per i viaggi a Dubai

Il giudice Luca Palamara, ex presidente dell’Anm indagato per corruzione e coinvolto nello scandalo sulle nomine, è stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. A deciderlo il collegio disciplinare del Csm su richiesta del procuratore generale Riccardo Fuzio, finito anche lui nella bufera e indagato per rivelazione di segreto proprio a Palamara, al quale avrebbe […]

Continue Reading

Inchiesta Csm: le intercettazioni tra Legnini e Palamara

Sulla questione Csm abbiamo dato conto, nei giorni scorsi, di un particolare che potrebbe imbarazzare anche l’ex vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura. Giovanni Legnini, infatti, qualche settimana fa ha pronunciato parole in difesa del presidente della Repubblica riguardo l’inchiesta sulle toghe. “Nei quattro anni di mia vicepresidenza del Csm”, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella […]

Continue Reading

Inchiesta Csm: i “pizzini” di Palamara trovati nella sua casa ai Parioli. Tra i raccomandati bancarottieri ed evasori

La documentazione è stata ritrovata dai militari del Gico della Guardia di Finanza nell’abitazione di Luca Palamara e, successivamente, quando hanno rovesciato i cassetti del suo ufficio nel Palazzo di Giustizia di Roma. Come spiega Repubblica, le lettere erano redatte in corpo sedici e a lettere maiuscole e sottolineati dove necessario. Palamara conservava i “pizzini” […]

Continue Reading

Inchiesta toghe, Palamara:”Io parte di un sistema”

In poco meno di cinquanta minuti d’udienza, Luca Palamara ha ricusato un altro dei componenti della commissione che deve giudicarlo: Piercamillo Davigo. I giudici disciplinari devono decidere se sospenderlo dalle funzioni e dallo stipendio. Solo alcuni giorni fa Palamara aveva chiesto di allontanare dalla commissione di Palazzo dei Marescialli anche Sebastiano Ardita. I due giudici ricusati si sarebbero già […]

Continue Reading

Scandalo Csm, le intercettazioni del procuratore generale Riccardo Fuzio e i viaggi a Dubai

Nel mirino questa volta ci finisce un altro nome eccellente della galassia togata: Riccardo Fuzio, procuratore generale della Cassazione. E, proprio a lui, i colleghi dell’Associazione nazionale dei magistrati hanno chiesto un “gesto di responsibilità”. A Fuzio l’Anm aveva chiesto di fare un passo indietro dando le dimissioni dal suo incarico. Nel frattempo il magistrato […]

Continue Reading

Palamara “senza stipendio e senza funzioni”

Riccardo Fuzio, procuratore generale della Cassazione,  ha chiesto la sospensione facoltativa dalle funzioni e dallo stipendio di Luca Palamara, l’ex presidente della Associazione nazionale magistrati  indagato a Perugia. Ora, a decidere, dovrà essere la sezione disciplinare del CSM che si pronuncerà sulla richiesta il 2 luglio prossimo. Il provvedimento è stato chiesto il 12 giugno […]

Continue Reading

Toghe sporche: il Csm e le trame di Palamara. Spunta la P5 e il reato di “eversione”

Altro giorno, altre carte. La telenovela sul caso “toghe sporche” continua senza interruzione. Lo stillicidio di informazioni, al momento, non conosce tregua. Oggi, dall’informativa del Gico della guardia di finanza, spuntano nuove rivelazioni sul caso Palamara. di Antonio Del Furbo Dalle intercettazioni emergono trame e piani per gestire il potere giudiziario e, dunque, piegare a proprio […]

Continue Reading

Inchiesta Csm: perché Palamara si occupava di inchieste di cui non aveva competenza?

Il sospetto, a questo punto, è che l’inchiesta che sta travolgendo il Consiglio superiore della magistratura, apra un filone sul tentativo di trascinare il Quirinale in un abisso. L’intento potrebbe essere quello di trascinare nell’acqua torbida anche il presidente della Repubblica. Intanto il trojan impostato sul telefono di Luca Palamara ha scoperto che c’erano bocche […]

Continue Reading

Corruzione e giudici: Palamara si era affidato al Fatto e a La Verità per attaccare Giuseppe Pignatone

Gli incontri avvenivano a notte inoltrata, quando le luci non ci sono più e le parole vengono sussurrate. A dirle le carte della procura trasmesse al Csm. Incontri che avvenivano davanti a un albergo non prima della mezzanotte. “Imbastivano e demolivano carriere in nome di scambi tra correnti, e in ragione di criteri di ‘affidabilità’ […]

Continue Reading