Lega e l’affare Russia, Malofeev: “la trattativa c’è stata”

È il 17 ottobre 2018, il luogo è l’hotel Lotte di Mosca. Lì, a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, ci sono Gianluca Savoini e Matteo Salvini. Dopo poche ore Savoini incontra, in un altro hotel, il Metropol, i tre funzionari russi per discutere della compravendita di petrolio che avrebbe dovuto portare nelle casse della […]

Continue Reading

Salvini: “Ci vediamo il 19 ottobre a Roma e prenderemo piazza San Giovanni”. Meloni: “vogliono mettere Prodi alla presidenza della Repubblica”

E mentre il nuovo governo è in Aula a chiedere la fiducia, l’opposizione sovranista è in piazza Monte Citorio a chiedere “elezioni subito!”. Bandiere italiane in mano, cappellini tricolore, palloncini, cartelli che dicono “No al governo della poltrona” e “Ladri di sovranità“. “Non vi nascondete dietro la Costituzione, che all’articolo 1 recita che la sovranità appartiene […]

Continue Reading

Processo Montante: quando Conte non autorizzò il Viminale a costituirsi parte civile al processo per mafia

Sono passati appena quattro mesi dalla condanna inflitta ad Antonello Montante: il 10 maggio 2019 viene condannato dal Gup di Caltanissetta a quattordici anni di reclusione. È riconosciuto colpevole di aver organizzato un elaborato sistema di dossieraggio.  Per chi segue la vicenda dell’ex paladino nazionale dell’antimafia, la sentenza di primo grado è un punto fermo. Tutti, o […]

Continue Reading

Salvini, il videomaker, il poliziotto e il ‘Papeete beach’ dell’amico Casanova eletto a Bruxelles. Ecco a voi lo Stato illiberale

“Sta disturbando tutti i colleghi”: così Matteo Salvini in conferenza stampa si rivolge al videomaker che, nei giorni scorsi, ha filmato il figlio del ministro e vicepremier a bordo di un’acquascoter della polizia. “Mi urla contro durante la conferenza stampa organizzata al lido Papetee per presentare la Festa della Lega a Cervia” spiega Valerio Lo […]

Continue Reading

Lega-Russia: la trattativa e i nuovi documenti

I documenti e le inchieste che raccontano il caso “Lega-Russia” continuano a fare il loro percorso. E, dopo l’audio diffuso da Buzzfeed, arrivano nuovi documenti scottanti. L‘Espresso è entrata in possesso della lettera indirizzata a Rosneft dieci giorni dopo il summit di affari e politica in cui era presente Gianluca Savoini, ex portavoce e uomo […]

Continue Reading

Salvini mette mano alle scorte: le misure di protezione scendono del 9% ma rimangono invariate per i magistrati

Ben 49 scorte sono le scorte revocate in un anno mentre gli agenti utilizzati per il servizio sono diminuiti del 9%. A firmare la nuova direttiva è stato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che, spiega, l’indirizzo politico è quello di “razionalizzare le misure di protezione esistenti”.  A non aver subìto variazioni è il numero dei […]

Continue Reading

Signor Questore di Verona e signor ministro degli Interni: perché Karim non è stato arrestato?

Ho una serie di quesiti da porre al ministro dell’Interno sulla vicenda di Karim, l’uomo che ha insultato il dirigente della Digos in piazza Bra a Verona. di Antonio Del Furbo   Ad esempio, mi chiedo perché l’uomo non è stato identificato e denunciato nel momento che ha fatto il saluto romano visto che, in […]

Continue Reading

Diciotti: l’articolo del Codice penale che incastra il governo. E che i 5 stelle boicottano.

Dunque, sul caso Diciotti gli iscritti del Movimento 5 Stelle sono chiamati a votare sulla piattaforma Rousseau per esprimere un loro giudizio sull’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. Il ministro dell’Interno è stato indagato dal tribunale dei ministri di Catania che, a sua volta, ha chiesto al Senato l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti.

Continue Reading

I giudici che vogliono Salvini in galera: tutti iscritti a ‘Magistratura democratica’

Dopo la richiesta di archiviazione voluta dal procuratore capo, Carmelo Zuccaro, il tribunale dei ministri di Catania ribalta la richiesta perché, mentre per Zuccaro la decisione presa dal ministro dell’Interno  di non far sbarcare i migranti era stata “una scelta politica”, per la sezione che si occupa delle vicende che riguardano i componenti del governo esiste invece “un abuso di potere in violazione delle norme internazionali”.
E Salvini rischia fino a 15 anni di carcere.

Continue Reading