Paolo Adinolfi: testimone scomodo del cuore nero dei servizi. E il Csm non lo ha mai ricordato

“Mi chiamo Paolo Adinolfi, e sono un’ombra. Sono scomparso il 2 luglio del 1994. Sono scomparso a Roma e non mi hanno mai più ritrovato. Ne’ il mio corpo, né la mia morte. Mi chiamo Paolo Adinolfi ed ero un giudice al Tribunale di Roma, dapprima alla sezione fallimentare poi alla seconda sezione civile“. 

Continue Reading