Chieti, l’assessore provinciale che vota l’utilizzo dello Scout speed a sua insaputa

Nei giorni scorsi ci siamo occupati del caso dello Scout Speed, dispositivo capace di sanzionare “in movimento” tutti gli automobilisti che circolano davanti all’auto dell’ente e persino chi viaggia nella direzione opposta. Un’operazione che è costata alla Provincia 45mila euro. Per uscire da questa imbarazzante situazione, l’assessore provinciale Antonio Tamburrino ha provato a far credere alla collettività che l’adozione dello Scout speed non è stato il frutto di un indirizzo politico ma bensì della volontà del dirigente di settore Giancarlo Moca. Ma a votare la delibera è stato lui.

Continue Reading