Teramo, Forza Nuova: “no lavoro a immigrati”

Notizie

Il nucleo provinciale di Forza Nuova scrive al presidente della Provincia di Teramo perché rammaricati dalla decisione dell’ente di organizzare corsi gratuiti per immigrati al fine di agevolarne l’integrazione lavorativa.

Il nucleo provinciale di Forza Nuova scrive al presidente della Provincia di Teramo perché rammaricati dalla decisione dell’ente di organizzare corsi gratuiti per immigrati al fine di agevolarne l’integrazione lavorativa. Gli stranieri in cerca di lavoro sono aumentati del 25% pari a 5.500 unità. Eva Guardiani, assessore al Lavoro e Formazione della Provincia, è convinta che bisogna adeguare l’accoglienza alla sempre più pressante richiesta d’integrazione. Oltre al Centro per l’impiego si aggiunge un corso di orientamento alla lingua e alla cultura italiana.

Forza Nuova: italiani ghettizzati
 
Rispetto alle decisioni dell’attuale Giunta provinciale, Forza Nuova:«riscontra continuità rispetto ai provvedimenti presi dalle precedenti amministrazioni provinciali in tema assi-occupazionale pro immigrati». Il movimento sottolinea come, negli anni che vanno dal 2005 al 2013, siano state messe in campo strategie politiche a danno della comunità italiana. «Tre i progetti realizzati nel 2005, uno per l’attivazione di un percorso di mediazione culturale, uno per la realizzazione di un corso di lingua e cultura italiane presso la sede di Teramo dell’ANFE e l’altro per la prosecuzione delle attività dell’Osservatorio Provinciale sull’immigrazione. Quindi servizi di sostegno a cittadini extra-comunitari che intraprendono attività imprenditoriali». Forza Nuova ricorda inoltre che:«nel 2011 sono stati stanziati 2,7 mln per tirocini, voucher, corsi di formazione e percorsi integrati, per poi arrivare, nel 2013, all’appoggio ai lavoratori della “in house” di Teramo». Secondo il movimento di estrema destra, nonostante le cifre preoccupanti risultanti in tema sociale e occupazionale in provincia di Teramo, nessuna amministrazione è riuscita a condurre iniziative importanti per risollevare le sorti del popolo abruzzese. «Tutte le amministrazioni, accusa Forza Nuova, hanno rincorso disperatamente la sciagurata tendenza nazionale che promuove l’ultima della pacchiagini pro-immigrati, senza tener conto che, cifre alla mano, si sta consegnando la provincia, come l’intero territorio nazionale, ad un’orda multiculturale senza garantire ai nostri figli italiani almeno la speranza di vita in questa terra».
 

  
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *