Tigre del circo ‘Royal’ addormentato. Scoppia la protesta animalista

Notizie

Il circo ‘Royal’ torna nella provincia pescarese a far ridere il pubblico pagante con l’uso degli animali. In pochi giorni gli animalisti hanno organizzato due manifestazioni davanti la struttura. 

Il circo ‘Royal’ torna nella provincia pescarese a far ridere il pubblico pagante con l’uso degli animali. In pochi giorni gli animalisti hanno organizzato due manifestazioni davanti la struttura. Gli attivisti EvoVeg, prima di Natale, si sono recati presso il centro commerciale Arca, a Villa Raspa di Spoltore, al fine di sensibilizzare il sindaco, Luciano Di Lorito a “vietare l’uso di animali esotici sul territorio comunale”. Un divieto che esiste e che spesso, come in questo caso, non viene applicato. “La risoluzione contro gli animali nei circhi votata all’unanimità dal Consiglio regionale abruzzese” è legge dicono. La Regione Emilia-Romagna è l’unica ad aver recepito il volere delle associazioni ambientaliste in cui da tempo non sono più autorizzati spettacoli con l’uso di animali esotici sull’intero territorio regionale. L’iniziativa di protesta è stata condotta anche dalla Lav di Pescara nel giorno della Befana “distribuendo regali ai bambini che rinunceranno ad assistere ad uno spettacolo obsoleto e crudele, basato sullo sfruttamento e la prigionia degli animali”.

Un nostro lettore ci ha inviato proprio questa mattina alcune foto che ritraggono animali esotici, tra cui una tigre e un leone, ‘troppo tranquilli’. Nella foto che riportiamo si vede una tigre completamente addormentata. “Il fatto è che quella tigre dormiva da oltre un’ora e cioè tutto il tempo che sono rimasto davanti il circo” ci ha riferito il nostro lettore. Non siamo in grado di sapere se l’animale era stato ‘bombato’ con qualche sostanza ma appare alquanto strano che, una tigre, appaia in queste condizioni.

ZdO

 


 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *