Tir di 18 metri fa inversione in autostrada: sfiorata la tragedia

Notizie

La drammatica scena di trovarsi un muro di acciaio davanti è capitato ad alcuni automobilisti che viaggiavano sull’autostrada della Cisa, tra La Spezia e Parma. Il fatto è accaduto in prossimità del casello di Pontremoli. Il camionista ha dapprima accostato sulla corsia di emergenza per poi imboccare immettersi sulla carreggiata opposta.

E per fare la manovra ce ne ha messo di tempo visto che il Tir di era bello grosso e misurava 18 metri. Il conducente, visto che aveva sbagliato l’uscita ed era in ritardo, ha pensato bene di “tagliare corto”. L’ideona, quindi, è stata quella di guardare negli specchietti per vedere se c’erano auto che sopraggiungevano da dietro e, come se nulla fosse, immettersi nell’altro senso di marcia tagliando con il Tir in un piccolo spazio vuoto, all’altezza del divisorio tra le due carreggiate.

“Manovra da codice penale poiché mette a serio rischio la vita degli automobilisti in transito” ha spiegato la polizia stradale.

Il camionista, però, ha dato ancora del suo meglio fermandosi per qualche istante in mezzo alla carreggiata assestandosi meglio e attendendo l’attimo favorevole per ultimare la sua scellerata manovra. A quel punto, ovvero quando il muso del Tir è comparso sul versante opposto, gli automobilisti hanno schivato il camion frenando per tempo.

Subito è partito l’allarme alla centrale operativa della Polstrada di Massa Carrara che ha provveduto a indirizzare una pattuglia verso il camion. L’uomo alla guida del Tir era un trentenne nato in Romania che è stato denunciato per attentato alla sicurezza dei trasporti. In più l’uomo si è beccato una multa di 8.000 euro più revoca di patente di guida.

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=NLbQpm7sHek{/youtube}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *