Bretella A19, finita in 37 giorni e finanziata dal M5S

Notizie

La spesa è stata di 300mila euro interamente finanziata con la quota dell’indennità restituita mensilmente dai consiglieri regionali.

La scorciatoia servirà a bypassare l’interruzione dell’A19 e sarà inaugurata venerdì prossimo. La strada era stata chiusa in seguito al cedimento di alcuni piloni del viadotto Himera della Palermo-Catania, da aprile scorso. Gli automobilisti sono stati costretti a deviare per 38 chilometri su strade dissestate.

Per tre mesi hanno utilizzato la scorciatoia di Caltavuturo che, come si vede dalle immagini, è completamente priva di asfalto. 

Il tratto della A19 è gestita dall’ANAS ed è priva di pedaggio. L’autostrada è interrotta tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli in entrambe le direzioni dall’aprile del 2015 in seguito a un evento franoso che ha fatto cedere alcuni piloni di un viadotto.

A fine maggio i carabinieri aprirono un’indagine a carico di ignoti per attentato alla sicurezza dei trasporti. L’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) lanciò l’allarme già alcune settimane prima: “Lo stato di degrado strutturale attesta come le strutture in cemento armato e le condizioni salmastre dell’area di ponte Cinque archi non possono essere ignorate e Anas e Regione”.
Quindi, scattarono perquisizioni negli uffici dell’Anas di Palermo ed Enna su ordine della Procura della Repubblica di Caltanissetta e, a seguire, l’annuncio di Graziano Delrio:“demoliremo tutto il ponte”.

L’arteria finanziata dal Movimento 5 Stelle è lungo quasi un chilometro per una larghezza di cinque metri. Mette in comunicazione la strada statale 643 con la strada provinciale 24, che a loro volta si immettono agli svincoli di Scillato e Tremonzelli. La spesa complessiva è stata di poco superiore ai 300mila euro e la strada sarà percorribile a senso unico alternato.

“La notizia sui 350 mila euro, se non fosse persino tragica per le inutili illusioni che crea e per la demagogia politica, meriterebbe una fragorosa risatacommentò a giugno scorso il governatore siciliano, Rosario Crocetta. Chissà se riderà anche venerdì durante l’inaugurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *