Dunque, secondo gli exit poll di Consorzio Opinio per la Rai, il centrodestra vince con ampio margine le regionali in Umbria. Donatella Tesei, appoggiata da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e dalle liste Tesei presidente e Umbria civica, si attesta tra il 56,5 e il 60,5 per cento.

Vincenzo Bianconi, sostenuto da Pd, M5S, Sinistra civica verde, Energia verde, si ferma al 35,5-39,5. Un netto distacco sarebbe di oltre 20 punti. Un risultato negativo per i giallo-rossi, che peggiora il dato delle Europee quando il Pd era arrivato al 23,98 per cento e i 5Stelle al 14,63.

La corsa alle regionali umbre hanno riguardato altri 6 aspiranti governatori: Claudio Ricci (Italia civica), che secondo gli exit poll di Consorzio Opinio è tra l’1,5 e il 4,5: e poi Rossano Rubicondi (Partito comunista), Giuseppe Cirillo (Partito delle buone maniere), Emiliano Camuzzi (Potere al popolo e Pci), Martina Carletti (Riconquistare l’Italia), Antonio Pappalardo (Gilet arancioni).

Se confermati i primi dati, il dato negativo peserà anche sul piano nazionale visto che si tratta del primo test elettorale dopo la nascita del governo Conte bis, e della prima esperienza per l’alleanza Pd-M5S a livello locale. Ed è la prima volta che una giunta regionale umbra non sarà guidata dal centrosinistra.  

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *