Grillo in marcia sul tribunale di Pescara: l’asta di Equitalia va deserta. “Aboliremo questi usurai dell’anima”

Notizie

 

 “Il 27 maggio arriva in aula a Montecitorio il nostro testo di legge per l’abolizione di Equitalia, quindi a pochi giorni dalle elezioni”. Sono state le prime parole pronunciate dal vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio (M5s) appena arrivato davanti al tribunale di Pescara. “Devo dire – ha aggiunto – che nella conferenza dei capigruppo siamo riusciti ad avere un risultato importante perché in tempi brevi abbiamo calendarizzato un testo di legge così importante. Adesso vediamo se gli altri vogliono solidarizzare con le persone vittime di questi abusi votando la nostra legge o insabbiandola come fanno sempre”.

VIDEO 

http://www.youtube.com/watch?v=aD1t9fJU3uY

GRILLO:”SIAMO VENUTI A VEDERE CHI FARA’ L’OFFERTA”

Siamo venuti a vedere chi farà l’offerta. Vogliamo vedere chi viene qui a fare un affare sulla disperazione”. Lo ha detto Beppe Grillo fuori dal tribunale di Pescara, commentando la vicenda dell’ex imprenditore Silvio Buttiglione la cui casa oggi doveva essere messa all’asta ma, in prima battuta, è andata deserta. Poi ha aggiunto:“non ci sarà nessun’asta perché l’asta avviene quando si presentano delle persone e noi già sappiamo che non si è presentato nessuno. Torneremo al nuovo appuntamento, saremo dietro questo caso perché questo caso è simbolico, vogliamo abolire Equitalia”.

“ME LA INTESTERO’ E FARO’ FINTA DI NON SAPERE NULLA”

“L’ipotesi è che potremo essere noi del Movimento a comprare la casa di Buttiglione a un prezzo conveniente. Me la intesterò io e poi farò finta di non sapere niente come Scajola”. All’uscita dell’aula di tribunale ha detto che “l’asta è andata deserta ed è stata rinviata al 9 giugno: noi torneremo, perché sappiamo come funziona il giochino. Fanno andare giù il prezzo ad ogni asta del 20 per cento per volta e poi mandano gli amici degli amici quando il prezzo è un affare: cercheremo di essere noi l’amico dell’amico dell’amico”, ha concluso Grillo.

 

NESSUN PARTITO POLITICO OLTRE IL M5S

“Perché qui oggi non ci sono gli altri partiti politici? Anche lo Stato è assente, come ha sempre fatto. C’è un uomo che rischia di rimanere in mezzo alla strada e gli unici presenti sono quelli del Movimento 5 Stelle” ha chiarito Beppe Grillo. Presente anche Tiziana Marrone, la moglie di Giuseppe Campaniello, l’artigiano morto nel 2012 dopo essersi dato fuoco davanti alla Commissione tributaria di Bologna. Marrone è originaria di Torrevecchia Teatina e da Equitalia ha ricevuto due cartelle, una da 60.419 euro e la seconda di circa 97mila. La donna, che vive con una pensione di reversibilità di 495 euro mensili, ha ereditato i debiti contratti dal marito, in virtù della comunione dei beni. Il prossimo 9 giugno è stata fissata dinanzi al Tribunale di Bologna la prima udienza tra la vedova Campaniello ed Equitalia. I debiti contratti dal marito risalgono al triennio 2005-2007.

 

LA NOTA DI EQUITALIA:”NON SIAMO RESPONSABIILI”

Si lavano le mani, come spesso accade, dirigenti e funzionari di Equitalia. In una nota diffusa poco fa precisano che “la vendita dell’immobile del signor Silvio Buttiglione è stata richiesta unicamente da una banca e non da Equitalia. Di conseguenza eventuali richieste di annullamento della procedura d’asta e di rinuncia alla vendita non devono essere rivolte a Equitalia che non ha alcuna possibilità e nessun titolo per andare incontro a tali esigenze”. 

Senza vergogna. Senza dignità.

Antonio Del Furbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *