Green pass: manifestazioni e proteste in tutte le città d'Italia

Partite le prime manifestazioni in contemporanea in molte città italiane attraverso Facebook e alcuni canali Telegram. I gruppi si dichiarano contro “il passaporto schiavitù e l’obbligo vaccinale”.

L’appuntamento è per domani alle 17:30. I promotori, che affermano di essere inseriti in una mobilitazione mondiale chiamata in contemporanea, la “World Wide Demonstration”, annunciano iniziative in una cinquantina di località, da Roma ad Aosta, da Ragusa a Trieste. Le manifestazioni in Italia sono dirette “contro il passaporto schiavitù (così viene definito il Green Pass – ndr), gli obblighi vaccinali, la truffa Covid, la dittatura”.

Anche Giorgia Meloni usa Facebook per scagliarsi contro la campagna vaccinale e contro le parole di Draghi:

“La cosa più inquietante della conferenza stampa di Draghi, sono le parole di terrore che ha scelto nel rivolgersi agli italiani. I numeri sembrano non contare più. Nonostante i dati delle terapie intensive siano ampiamente sotto controllo, il Green Pass è diventato il nuovo ‘mantra’ da imporre. Il resto non conta”, scrive l’esponente di Fdi sul social network.

“Se a settembre i contagi saranno aumentati nonostante un obbligo vaccinale di fatto con chi se la dovranno prendere gli italiani, e in particolare gli imprenditori e i lavoratori che avranno pagato per queste misure inefficaci? È un anno e mezzo che a pagare sono sempre gli stessi: bar, ristoranti, discoteche, il settore dello sport, della cultura e dello spettacolo. Mentre a beneficiarne sono sempre i soliti noti. Sottolineare l’incapacità nella gestione della pandemia non significa essere ‘no vax’ o andare contro la campagna vaccinale. Ma non è accettabile che l’obbligatorietà del foglio verde, di fatto, costringa subdolamente i cittadini a vaccinarsi, pena l’esclusione dalla vita sociale. Questa non è libertà”, conclude.

E tra quelli che stanno ‘pagando’ di più in termini economici sono i gestori delle discoteche, che restano chiuse. Tanto che alcuni di loro hanno deciso di ricorrere contro la scelta del Consiglio dei ministri, impugnando il nuovo decreto davanti ai propri Tar competenti territorialmente. A riferirlo è l’Associazione Giustitalia, che spiega: “attraverso più ricorsi ai tribunali amministrativi presentati dagli esercenti, i gestori chiedono l’annullamento del nuovo decreto nella parte in cui impone il mantenimento della chiusura dei locali”.

“No Paura Day”

Sulla falsa riga delle proteste che poco più di una settimana fa avevano portato per le strade della Francia più di 110mila persone, ieri, a Torino, i cittadini contrari alla nuova norma sul passaporto vaccinale si sono fatti sentire. Secondo le autorità, erano circa 2000 in piazza Castello per il “No Paura Day” una manifestazione nata sul web. La mobilitazione dei detrattori del Green pass passa a un livello superiore. Le loro ragioni, si possono leggere sulla pagina fb italiana di Worldwide Demonstration: “l’azione del governo durante la pandemia di Coronavirus è un problema internazionale che, pertanto, richiede una risposta internazionale. Ci battiamo insieme per i valori umanitari e costituiamo un faro di vera solidarietà internazionale”.

La Worldwide demonstration ufficiale sarà a Ostia, sul litorale romano proprio domani dalle 15. In tutta Italia sono state indette altre manifestazioni, per le 17:30, mirate a contestare la misura che entrerà in vigore il 6 agosto. Orari e luoghi dei presidi sono stati resi noti via Whatsapp e sono previsti in tantissime città sparse su tutta la penisola, da Roma (Piazza del Popolo)  a Milano (Piazza Fontana) passando per Firenze (Piazza della Signoria), Torino (Piazza Castello), Genova (Piazza De Ferrari), Napoli (Piazza Dante), Bologna (Piazza Maggiore), Padova, Cagliari, Bergamo, Catania, Palermo, Reggio Emilia, Biella, Parma, Pescara, Varese, Ostia, Pordenone, Ravenna, Forli, Lodi e Como. Tutto per protestare contro “il passaporto schiavitù”, come viene definito il Green pass: “gli obblighi vaccinali, la truffa Covid e la dittatura”. 

Tutti gli appuntamenti

❗️⚡Manifestazioni previste per SABATO 24 LUGLIO 2021

❗️Aggiornamento alle 9.35 del 24 luglio 2021

ROMA: PIAZZA DEL POPOLO, 17:30

GENOVA: PIAZZA DE FERRARI, 17:30

FIRENZE:
Piazza della Signoria, 17:30

TORINO: PIAZZA CASTELLO, 17:30

MILANO: Piazza Fontana, 17:30

NAPOLI: PIAZZA DANTE, 17:30

SALERNO: Piazza Portanuova, 17:30

BOLOGNA: Piazza Maggiore, 17:30

SAVONA: Piazza Sisto IV, 17:30

PADOVA: Piazza Duomo, 17:30

VERONA: Piazza Bra, 17:30

CAGLIARI: Piazza Garibaldi, 18:00

SASSARI: Piazza d’Italia, 17:30

BERGAMO: Davanti la Procura, 17:30

BRESCIA: Piazza della Vittoria, 17:30

CATANIA: Fontana dell’Elefante, 17:30

PALERMO: Piazza Castelnuovo
 (Palchetto della Musica), 17:30

MESSINA: Piazza Duomo, 17:30

RAGUSA: Piazza Libertà, 17:30

LECCE: Piazza Sant’Oronzo, 17:30

BARI: Piazza Ferrarese, 17:30

FOGGIA: Piazza Umberto Giordano, 17:30

CASERTA: PIAZZA CARLO DI BORBONE, 17:30

REGGIO EMILIA: Piazza della Vittoria, 17:30

MANTOVA: Piazza Sordello, 17:30

TRIESTE: Piazza Unità d’Italia, 17:30

BIELLA: Piazza Martiri della Libertà, 17:00

ALESSANDRIA: Piazza della libertà, 17:30

NOVARA: Piazza Puccini, 17:30

PARMA: Piazza Garibaldi, 17:30

PESCARA: Piazza della Rinascita (Piazza Salotto), 17:30

ANCONA: Piazza Cavour, 17:30

UDINE: Piazza della Libertà, 17:30

TREVISO: Piazza dei Signori, 17:30

VENEZIA: Campo SAN GEREMIA – PALAZZO DELLA RAI, 17.30

TRENTO: Piazza Dante, 17:30

BOLZANO: Piazza Walther, 17:30

VARESE: Piazza Monte Grappa, 17:30

VICENZA: Piazza dei Signori, 17.30

COSENZA: Piazza Bilotti, 17:30

Pordenone (Friuli):
piazza XX SETTEMBRE ore 17:30

Ravenna: Piazza del popolo, 17:30

LUCCA: Piazza Napoleone, 17:30

RIMINI: Piazza Tre Martiri, 17:30

FERRARA: Piazzetta del Castello, 17:30

MODENA: Piazza Grande, 17:30

PIACENZA: Piazza Cavalli, 17:30

SANREMO: Piazza Colombo, 17:30

AOSTA: Piazza Chanoux, 17:30

PERUGIA: Piazza IV Novembre, 17:30

PESARO: Piazza del Popolo, 17:30

L’AQUILA: Prato del Duomo, 17:30

CREMONA: Piazza Stradivari, 17:30

PRATO: Piazza del Duomo, 17:30

LIVORNO: Piazza del Municipio, 17:30

TARANTO: Piazza Garibaldi, 17:30

TRAPANI: Piazza Vittorio Veneto, 17:30

Reggio Calabria: Piazza Italia, 17:30

Ostia : VIALE MEDITERRANEO 85, dalle 15:00 alle 20:00

LATINA: Piazza del Popolo, 17:30

MESTRE: Piazza Ferretto, 17:30

Forlì: piazzale della Vittoria, 17:30

Lodi: Piazza della Vittoria, 17:30

MONZA: Piazza Trento, 17:30

Como: Piazza Cavour, 17:30

LECCO: Piazza cermenati, 17:30

Bassano del Grappa: Piazza Libertà, 17:30

PIOMBINO: Piazza Verdi, 17:30

ASCOLI PICENO: Piazza del Popolo, 17:30

MACERATA: Piazza della Libertà, 17:30

CAMPOBASSO: Piazza Vittorio Emanuele II, 17:30

AREZZO: Piazza S.agostino, 17:30

VITERBO: Piazza del Plebiscito, 17:30

VERCELLI: Piazza Cavour, 17:30

SALUZZO (CN): Piazza Cavour, 17:30

Castelfranco Veneto: Piazza Giorgione, 17:30

Massa (MS): Piazza Aranci, 17:30

Busto Arsizio:Piazza San Giovanni, 17:30

VOGHERA (PV): Piazza Meardi, 17:00

Nizza Monferrato: piazza Garibaldi, 17:30

Foligno: Piazza della Repubblica, 17:30

Montebelluna: Piazza del Municipio, 17:30

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *