L’ex produttore del film su Chiodi pubblica le foto che sarebbero servite per il film-inchiesta. Marrocchi:”Ho ricevuto minacce”

Notizie

Gianfranco Marrocchi lo aveva annunciato da qualche ora sul suo profilo Facebook e alla fine le ha pubblicate. Il famoso materiale con le foto compromettenti del governatore della Regione Abruzzo con una sua collaboratrice, scattate durante le riprese del film, sono state pubblicate sul suo giornale online ‘Tvpiu.it’.

“Le fotografie, che noi pubblichiamo in anteprima – scrivono sul sito – per dovere di cronaca, invece esistono e non ritraggono nulla di scandaloso, a nostro giudizio, se non un abbraccio caloroso ed un bacio (entrambi da noi ritenuti amichevoli…) scambiati tra il Governatore dell’Abruzzo Gianni Chiodi ed una sua stretta collaboratrice, a tarda sera, all’uscita di una lunga ed impegnativa seduta di lavoro, immortalati da alcuni Paparazzi che erano riusciti ad avere una “dritta” da persone molto vicine al Presidente uscente Chiodi”.

“Forse le stesse persone che, pentite di aver dato l’informazione, e venute a conoscenza che tali immagini iniziavano a girare in alcune redazioni di giornali nazionali – si legge su ‘Tvpiu.it’ – , hanno tentato nei giorni scorsi di far desistere tali testate dall’intento di pubblicarle, mettendo in giro la voce che tali immagini erano dei fotomontaggi, frutto di un’abile manipolazione grafica”.

“Niente di più falso, in tali meschine diffamatorie affermazioni, sia perché noi conosciamo i Paparazzi che le hanno scattate, dei quali abbiamo estrema fiducia, sia perché le abbiamo esaminate e fatte esaminare a fondo, con tutte le strumentazioni tecniche possibili e immaginabili, e possiamo quindi garantirvi che le fotografie sono reali e non frutto di ritocchi effettuati al computer”.

Le foto erano state scattate per essere usate per il film-inchiesta “Una Camera per Due”, prodotto dal regista Gianni Volpe e co-prodotto da Gianfranco Marrocchi, momentaneamente “stoppato perché accusato di voler influenzare la campagna elettorale in corso”. 

Nell’articolo si parla di “tentativi estorsivi” ma non si capisce da parte di chi. “In fin dei conti, visto che tali foto rappresentano, come affermato più volte in pubblico dal Governatore Chiodi (che era a conoscenza di tali “scatti”), solo un abbraccio ed un bacio tra un uomo ed una donna legati da grande amicizia, oltre che da stretti rapporti lavorativi, perché tanto accanimento per poterne entrare in possesso e per non farle pubblicare?” chiede Tvpiù. 

E la redazione fornisce una risposta:”Forse perché la ragazza immortalata nelle foto avrebbe dovuto essere candidata alla Regione a sostegno del Governatore Chiodi, e poco prima della chiusura delle liste è stata depennata (lei dice di essersi ritirata volontariamente dalla competizione elettorale), innescando il dubbio che, se fosse stata candidata, e le foto fossero uscite, si sarebbe potuto pensare ad un favoritismo di convenienza”. 

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *