Davide Vannoni, Stamina Roma

Della vicenda Stamina ci siamo occupati fin dall’inizio. Abbiamo raccontato le testimonianze dei malati, le ragioni dell’ideatore e seguito le manifestazioni in giro per l’Italia.

Davide Vannoni, scomparso questo pomeriggio all’età di 53 anni, ha avuto una vita burrascosa. Il professore è apparso sempre uomo tranquillo, anche nei momenti più difficili senza mai dare segni di disperazione. Accoglieva tutti nella sua villa di Revigliasca, fuori Torino. Parlava sulla sdraio del terrazzo che dava su un bosco. Era laureato in Scienze politiche. “Sì, è vero” ammise una volta. “Ma ci ho messo solo quattro anni a finire il corso”.

Vannoni era classe ’67

Negli anni Novanta studiava Scienze delle Comunicazioni a Torino con uno dei padri di quel nuovo corso di laurea, il semiologo Gian Paolo Caprettini. Fuori dall’università pubblica due volumi sui meccanismi di funzionamento della pubblicità. Si propone come autore al Mulino, che lo respinge. La casa editrice gli rispose che non c’erano le condizioni, a causa dell’assenza di materiale originale nelle sue pubblicazioni. Vannoni si buttò nel marketing e nelle ricerche di mercato. Nel 2001 pubblicò per Utet un “Manuale di psicologia della comunicazione persuasiva” che è il manifesto del suo metodo.  

La storia di Stamina

Davide Vannoni ha sempre detto di aver avviato il progetto Stamina in seguito alla propria esperienza personale. Venne curato nel 2005 in Ucraina per una paralisi facciale con un trapianto di staminali. Decise, quindi, di proporre il trattamento anche in Italia attraverso la società Re-Gene S.r.l., gestita, tra gli altri, anche dai due biologi che lo avevano curato in Ucraina Vjačeslav Klimenko ed Elena Ščegel’skaja.

Il sottoscala

L’equipe si stabilisce a Torino, nel sottoscala dell’azienda di Vannoni e successivamente a San Marino. Il metodo venne pubblicizzato da dépliant che raccontavano di “oltre mille casi trattati, un recupero del danno dal 70 al 100 percento” e da video che mostravano “un ballerino russo affetto da parkinson che si alzava dalla carrozzella e tornava a ballare”.

L’avvio delle indagini su Stamina

Nel 2009 venne avviata un’inchiesta dal magistrato Raffaele Guariniello. Il pm volle chiarire la posizione di Vannoni in merito all’uso di cellule staminali al di fuori dei protocolli sperimentali previsti dalla legge da parte della Re-Gene. Sul finire del 2009 Vannoni appare coinvolto in un intreccio di società. La stampa riportò di come Vannoni si presentasse come “dottore” e promettesse la cura di molte malattie neurodegenerative per cifre che oscillavano dai 20 mila ai 50 mila euro. Nell’inchiesta finì anche San Marino in quanto le cure venivano praticate in un centro estetico sammarinese privo di autorizzazione medica. Nel 2012 la procura dispose il rinvio a giudizio di 12 indagati, tra cui alcuni medici e lo stesso Vannoni.

L’arrivo di Mario Andolina

Nel 2011 con l’arrivo del pediatra Marino Andolina, divenuto collaboratore di Vannoni, il “metodo” venne praticato come cura compassionevole nell’ospedale di Brescia. Pratica che venne sospesa agli inizi 2013 a seguito di un’ispezione dei NAS e dell’AIFA, che rilevò il mancato rispetto dei requisiti di sicurezza e igiene. Le ispezioni rilevarono che i preparati cellulari non contenevano quantità rilevanti di cellule staminali mesenchimali. Si scoprì inoltre che il primo paziente sottoposto era membro delle istituzioni della Regione Lombardia.

Il finanziatore

Durante il blocco dei trattamenti, la fondazione Stamina cercò finanziatori trovandone uno: Gianfranco Merizzi, proprietario del gruppo Medestea e che pagò 440.302 euro per la partecipazione nella società Biogenesis Tech. Vannoni non compare ufficialmente come titolare delle due società Biogenesis. Nel 2011 inoltre la fondazione Stamina inoltrò una richiesta di collaborazione al Cardiocentro Ticino di Lugano, declinata a causa di “opacità del protocollo di ricerca, inconsistenza scientifica, assenza di pubblicazioni e dubbia reputazione dei ricercatori coinvolti”.  

“I significativi miglioramenti”

Nel 2013 scoppia il caso mediatico anche per i servizi del programma televisivo Le Iene. Il programma sostenne che le infusioni di staminali avrebbero generato significativi miglioramenti nello stato di questa malattia. Del caso si occuparono anche l’Accademia dei Lincei, la rivista Nature e l’Agenzia europea per i medicinali. A esprimersi in maniera critica anche l’associazione Famiglie SMA.

La rivista Nature

A luglio 2013 la rivista Nature definì la presunta terapia come promossa da “uno psicologo trasformatosi in imprenditore medico” “basata su dati fallaci” e “plagio di un altro studio già sviluppato e soprattutto tecnica inefficace”. Vennero, inoltre, sollevati dubbi di conflitto di interessi in ragione dell’accordo siglato tra Vannoni e la multinazionale Medestea, interessata al business delle staminali.

Qui una serie di alcuni tra i più significativi per comprendere la portata del fenomeno mediatico.

  1. Davide Vannoni scrive agli Spedali Civili:”Negate miglioramenti ma chiedete altre infusioni”. Il negazionista è cognato del direttore sanitario.
  2. Arrestato Marino Andolina: durante il patteggiamento avrebbe avviato un’altra organizzazione profit
  3. Davide Vannoni a Zone d’Ombra:”Non più sperimentazione in Abruzzo”

  4. Davide Vannoni e Marino Andolina in diretta su Zone d’Ombra Tv

  5. Davide Vannoni su Facebook:”questa marea di fango ci ha sporcato le scarpe”

  6. Metodo Stamina bocciato. Cari malati potete morire.

  7. Il popolo di Stamina assalta Montecitorio. Ma i ‘faccendieri’ sono impegnati in altro.

  8. Cure staminali, l’appello parte da Vasto. I bambini si appellano al Papa.

  9. Andolina:”Nessuno mi ha mai pagato dagli anni ’70” (video)

  10. Comitato ‘pro stamina’, Raffele Giovelli:”40 pazienti che fanno infusioni stanno meglio”

  11. Stamina, come un racconto giallo esiste un omicidio, un movente e arma del delitto.

  12. Stamina, Stefano Moretti all’attacco:”Denuncio la Lorenzin per omissione d’atti d’ufficio”

  13. Stamina, il Comitato Scientifico dei super inesperti

  14. Stamina, Roberto Baldini di ASAMSI:”Ho deciso di lottare guardando negli occhi mia figlia malata di SMA”

  15. Stamina/Abruzzo, Gianni Chiodi:”La nostra risoluzione è piena di sentimento”

  16. Stamina, parte la petizione dall’Abruzzo

  17. Metodo Stamina, Marino Andolina:”La senatrice Cattaneo mi ha fatto vomitare”

  18. Stamina: atto finale

  19. Stamina blocca Roma e assalta Montecitorio

  20. Stamina, Stefano Moretti denuncia 14 persone per omicidio

  21. Stamina, presentati i risultati: i pazienti stanno meglio.

  22. Stamina: Regione Lombardia non spegne la speranza.

  23. Stamina, Papa Francesco chiama il papà di Noemi:”Voglio vederci chiaro. Io non vi abbandono”

  24. Stamina/Roma:”I miglioramenti ci sono”. Zone d’ombra insegue Paolo Russo de “La Stampa”

  25. Stamina: continua la guerra. Si risveglia anche Guariniello

  26. Stamina: malati ricevuti dalla presidenza del Consiglio

  27. Stamina: Noemi puo’ curarsi a Brescia

  28. Stamina, avanti come un treno. Il Friuli apre la porta

  29. Roma, manifestazione Stamina. Poliziotto umilia malata di Sma

  30. Stamina, il Tar blocca la Lorenzin. “Il comitato scientifico non è imparziale”.

  31. Roma: arrestato come un delinquente. Manifestante del Partito Animalista pro Stamina. Determinanti le nostre immagini

  32. Stamina: la Procura di Napoli apre un’inchiesta contro la Lorenzin e altri funzionari pubblici

  33. Stamina, Matrix: duello Binetti-Vannoni

  34. John Bach su Stamina:”Villanova massimo esperto di SMA 1″

  35. ‘Presa diretta’ sul caso Stamina

  36. Gli Spedali di Brescia bloccano Stamina: vergogna senza fine

  37. Stamina, il papà di Noemi chiede aiuto a Renzi:”Mia figlia sta peggiorando”

  38. Stamina/Abruzzo, Andolina:”La metodica è stata consegnata in chiaro come promesso”

  39. Stamina, Lorenzin:”ecco il nuovo comitato”. Vannoni:”Guariniello dal 2008 in contatto con il ministero”

  40. Stamina, Abruzzo: neanche con l’eventuale vittoria di D’Alfonso si sperimenterà il metodo

  41. Movimento Stamina:”Noi elemento cardine del territorio”

  42. Stamina: la Procura di Napoli convoca d’urgenza l’autore del dossier ‘Infusioni libere’

  43. Stamina, petizione per far ripartire le infusioni. Le firme indirizzate alla Lorenzin che assicura:”Nessun decreto per bloccare la terapia”

  44. Stamina, Noemi ce l’ha fatta: il giudice ha detto sì alle cure

  45. Stamina, Villanova:”Nel 2002 le associazioni mi osannavano e oggi fanno finta di non conoscermi”

  46. Nature ancora contro Stamina, Andolina:”il 90% del costo del trattamento dei pazienti in ospedale di Brescia è coperto da Stamina”

  47. Stamina, i fratelli Biviano incontrano la Lorenzin:”Siamo delusi e amareggiati”

  48. Roma/Stamina: al ministero della Salute arrivano 20 bare e la Lorenzin fugge in Bmw

  49. Giulio Golia su Stamina: “Di cosa dovrei vergognarmi?”

  50. Stamina: confermato il sequestro delle cellule. Vannoni:”illegittimo”

  51. Il Movimento Stamina Italia riparte da Roma per aiutare le famiglie dei malati

  52. Stamina: indagata per aver diffuso video sui miglioramenti

  53. Stamina: l’autunno caldo

  54. Stamina: la diretta da Roma. “La legge è dalla nostra parte” (Video)

  55. Stamina, Andolina:”Il re è nudo”. Vannoni:”Pani fuori dall’Aifa”

  56. Staminali: Novartis e il business svizzero-israeliano

  57. Stamina: i Nas sequestrano le cellule a Brescia

  58. Stamina, Vannoni riparte dalla Georgia

  59. La Cassazione boccia il metodo Stamina: “pericoloso”

  60. Stamina: anche il secondo comitato dice no. Vannoni a Zone d’Ombra:”violata ancora una volta la legge”

 

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *