Pd e FI votano contro le tasse sul gioco d’azzardo

Notizie

Anche questa volta la politica ha dato il peggio di se stessa. L’occasione di tassare il gioco così da evitare l’applicazione della mini-Imu per i contribuenti è sfumata ancora una volta.

 

 

Anche questa volta la politica ha dato il peggio di se stessa. L’occasione di tassare il gioco così da evitare l’applicazione della mini-Imu per i contribuenti è sfumata ancora una volta.

La proposta, voluta dal M5S, è stata presentata in Commissione Finanze da Maria Edera Spadoni (M5S) in accordo con i sindaci Anci dell’ Emilia Romagna. Il decreto Imu-Banca d’Italia era stato approvato in Senato con il voto favorevole del Pd e quello negativo del Movimento 5 stelle.

“I primi cittadini hanno fatto una valida proposta che doveva essere appoggiata – riferisce il gruppo 5 Stelle alla Camera – in modo trasversale da tutti i parlamentari. Invece non è andata così. Anche oggi il benessere dei cittadini è stato calpestato dalle solite logiche di interesse”.

I dati: la Commissione respinge l’emendamento con i soli voti favorevoli di Movimento 5 Stelle, Sel, Lega  e  quelli contrari  di Partito Democratico, Forza Italia, Nuovo Centro Destra, Scelta Civica  .Con il loro voto i parlamentari del Partito Democratico in Commissione Finanze hanno tradito i cittadini ed i sindaci dell’Emilia Romagna.

I grillini non si fermano e andrannp avanti. “L’emendamento verrà ripresentato domani in Aula durante la discussione del Decreto Imu-Banca d’Italia” hanno aggiunto. 

Poi un appelllo a tutti i parlamentari:”Torniamo -ancora una volta- ad appellarci a tutti i parlamentari : approvate questo emendamento,  non voltate per l’ennesima volta le spalle ai cittadini che non devono essere ulteriormente tassati. Non possiamo calpestare il benessere di 12 milioni di italiani. Ce lo richiede un’etica morale a cui non possiamo non rispondere. Il Partito Democratico tradirà anche in Aula i propri sindaci? Da che parte stanno? Con i signori delle slot che finanziano regolarmente le loro campagne elettorali o con i cittadini ed i sindaci che combattono questo grave fenomeno sociale?”.

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *