Dopo “l’intimidazione” ricevuta la settimana scorsa da un Vigile urbano di San Martino sulla Marrucina per aver semplicemente fatto il nostro dovere, proseguiamo il nostro cammino giornalistico sulla vicenda.        leggi anche: Schedati dai vigili urbani per aver documentato uno scandalo

Dopo “l’intimidazione” ricevuta la settimana scorsa da un Vigile urbano di San Martino sulla Marrucina per aver semplicemente fatto il mio dovere, proseguiamo il nostro cammino giornalistico sulla vicenda. 

Appare evidente, dopo la nostra inchiesta della settimana scorsa, che un atteggiamento critico sulla vicenda al Comune di San Martino sulla Marrucina (Ch) risulta fastidioso. Fare domande e svolgere onestamente un lavoro di approfondimento riguardo la vicenda, mi rendo conto, può creare noiose grane sia all’amministrazione guidata dal sindaco del piccolo borgo Luciano Giammarino, sia al comandante della polizia locale. Certo, sarebbe noioso avere qualche cittadino tra i piedi che, preso coscienza che per l’amministrazione è meglio multare che prevenire, potrebbe fare domande sulla vicenda e, chissà, magari rivolgersi agli organi competenti per tutelare il diritto ad avere una strada senza buche e senza vigili nascosti pronti a portare il bottino nelle casse comunali. 

Brutta gente questi blogger o giornalisti che si pongono domande. Ma perché non pascolano come tutti i comuni mortali nel terreno verde dell’indifferenza e del rincoglionimento generale? Mistero.

Le nostre domande comunque sono sempre le stesse:

1) La polizia municipale di San Martino sulla Marrucina come mai si apposta per fare multe su un tratto di strada completamente distrutto dall’incuria dell’Anas e non avverte gli automobilisti della presenza di fondo stradale pericoloso?
 
2) Come mai il vigile non è visibile?
 
E, in riferimento alla mia vicenda, mi chiedo:
 
3) Come mai i miei dati sono stati scritti su un block notes e non su carta intestata del Comune?
 
4) Come mai appare scandaloso che qualcuno si occupi della questione velox?
 
5) Il Comune di san Martino sulla Marrucina come mai autorizza questo comportamento della Polizia municipale?

Nella foto che abbiamo riportato è evidente la posizione del vigile è alquanto strana. È seduto a parlare con il tecnico del velox all’ombra di un grande albero. Oltretutto, tralasciando la segnaletica posizionata ad hoc, le attrezzature fotografiche non si riescono assolutamente a notare. 

Dunque, è evidente a questo punto che sia l’amministrazione comunale di san Martino sulla Marrucina sia il comandante dei Vigili urbani non tengono assolutamente alla salute dei cittadini. Nel caso provvederebbero a segnalare, con appositi cartelli, la presenza di fondo stradale pericoloso invitando gli automobilisti a procedere con cautela. Ancora. Per tenere la questione segretata il più possibile, l’amministrazione dove pubblica la presenza di velox sulla Ss 81? Ovviamente sul sito del Comune. 

Cosa vogliamo aggiungere ancora? In merito alla questione della mia identificazione, con gli avvocati, sto procedendo per capire se ci sono estremi per una denuncia alla Procura della Repubblica. Sul caso vi invitiamo a mandarci materiale e testimonianze.

di Antonio Del Furbo

 

L’avviso sul sito del Comune

{edocs}documentosanmartino.pdf,700,500{/edocs}

 

 

 

 

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *