Processo Sanitopoli Abruzzo: quando l’accusa diceva:”hanno fatto della Regione quello che hanno voluto”

Notizie

Nella requisitoria davanti al GUP del giugno 2010, l’ex procuratore capo di Pescara Trifuoggi spese parole dure nei confronti di Ottaviano Del Turco.

“Questo Presidente di una Giunta Regionale che invece di fare il Presidente di una Giunta Regionale riceve per 18, 19 volte, a casa, l’imprenditore più chiacchierato della sanità che esista in Abruzzo”.

Con queste parole iniziò la requisitoria Trifuoggi 5 anni fa davanti al gup Zaccagnini e costò il processo a Ottaviano Del Turco.

“Questo interessamento continuo per i fatti di Angelini…con tutta una serie di elementi di riscontro che noi abbiamo. Di Tizio che va a prendere i soldi in banca, qualche giorno prima dell’andata a Collelongo, quando poi si andò a Collelongo o altrove quando si è andati altrove, abbiamo le segretarie della clinica Villa Pini che confezionavano questi soldi, avvlgendoli in fogli A4. Abbiamo l’autista che accompagnava Angelini fino alla porta di dove doveva arrivare. E doveva, poi, tornare indietro….Questi ed altri, perché poi abbiamo i riscontri dei conti correnti bancari, dei telepass, quando Angelini ha detto che è andato da una parte piuttosto che da un’altra, e così via di seguito…. Questi signori, ne hanno combinate, come si dice, più di Carlo in Francia!”. Perché hanno fatto della Regione quello che hanno voluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *