RIFIUTI/INCHIESTA ECOEMME: A GIUDIZIO SOSPIRI E CORDOMA

Notizie

Sette imputati nel procedimento riguardante Ecoemme

Il consigliere regionale e comunale di Pescara Lorenzo Sospiri, l’ex sindaco di Montesilvano (Pescara) Pasquale Cordoma e gli altri sette imputati nel procedimento riguardante l’Ecoemme, la societa’ pubblica-privata per la raccolta dei rifiuti di Montesilvano, (Pescara), sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Pescara Luca De Ninis. Gli altri imputati sono Ettore Paolo Di Zio, ex consigliere del cda di Ecoemme, l’imprenditore Ettore Ferdinando Di Zio, il sindaco di Farindola (Pescara) Antonello De Vico, il presidente di Ambiente spa Massimo Sfamurri, Fabio Savini, ex vicepresidente del cda dell’Ecoemme, Paolo Cucculelli, tecnico della Comunita’ Vestina, Giordano De Luca, ex consigliere del cda Ecoemme. 

Per l’accusa l’ex sindaco Pasquale Cordoma e il consigliere Lorenzo Sospiri avrebbero favorito il monopolio dei Di Zio nel settore dei rifiuti. Gli imputati devono rispondere di corruzione. Ettore Ferdinando Di Zio e’ accusato anche di truffa. Il processo a loro carico prendera’ il via il 2 luglio prossimo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *