Strage a Milano: chi è Giardiello?

Notizie

Parrebbe essere un uomo “sopra le righeil 57enne che questa mattina ha sparato al tribunale di Milano

Lui è Claudio Giardiello e questa mattina ha ucciso tre persone. La quarta vittima è deceduta, pare, per un attacco di cuore. A tratteggiare il profilo del killer è il suo l’ex legale, Maraniello, che lo definisce:”una persona sopra le righe, ingestibile come cliente perché non ascoltava mai i consigli”. Insomma, una persona non propriamente collaborativa e aperta al dialogo:“Era uno che pensava che tutti lo volessero fregare, era paranoide“. L’avvocato Maraniello lo ha difeso fino a due anni fa per poi decidere di rimettere il mandato proprio per questi motivi caratteriali. Detto questo, precisa Maraniello, “non avrei mai immaginato che fosse capace di una cosa del genere“.

LA STORIA DI GIARDIELLO 

Claudio Giardiello ha 57 anni, nato a Benevento il 6 marzo del 1958, poi trasferitosi in Brianza dov’è ancora residente. Secondo alcune fonti, Giardiello possedeva diverse società che per gravissimi motivi finanziari sarebbero fallite e diventate oggetto di numerose cause giudiziarie. L’immobiliare riferibile a lui era tra quelle fallite e da cui sarebbe partita l’azione di oggi. La Magenta srl, è stata dichiarata fallita nel 2008. L’udienza si sarebbe dovuta svolgere nella medesima aula di un altro procedimento, sempre per bancarotta, cioè quello del gruppo di call center Eutelia-Agile. E proprio i due feriti, Davide Limongelli (uno degli ex soci dell’Immobiliare Magenta) e lo zio Giorgio Erba, erano i testimoni nel processo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *