PROCESSO DEL TURCO/«NELLA FOTO DELLA DAZIONE NON C’È ANGELINI»

Notizie

Secondo il perito della difesa l’uomo ritratto nella foto della presunta dazione che Angelini avrebbe consegnato a Ottaviano Del Turco a Collelongo il 2 novembre 2007, non era l’ex titolare della clinica Villa Pini di Chieti

Sul banco dei testimoni è salito questa volta il consulente della difesa di Del Turco, Maurizio Arnone, per un lungo periodo responsabile della polizia scientifica di Roma. Secondo l’esperto l’uomo raffigurato nella foto che va a casa dell’ex presidente della Regione a consegnargli una tangente, non è Angelini. Questo perche’ la figura risulta alta tra 1.72 cm. e 1.78 cm., mentre Angelini ha dichiarato di essere alto 1.69cm. Arnone è giunto a queste conclusioni utilizzando il metodo della sovrapposizione delle immagini con i parametri dell’asta metrica e del riallineamento dell’asta con la figura, e tenendo conto dei contributi correttivi. Tale tesi ha surriscaldato gli animi e scatenato scambi di battute tra l’ex patron di Villa Pini e l’avvocato Giandomenico Caiazza, difensore di Del Turco. Angelini ha sostenuto che la foto lo ritrae mentre sta salendo un gradino e quindi risulta piu’ alto di qualche centimetro. A margine dell’udienza il perito ha invece detto che la persona della foto “sembra che fosse sotto il gradino”. L’ex imprenditore ha anche rilasciato una dichiarazione spontanea sostenendo di essere lui la persona ritratta sull’uscio della casa di Del Turco e mostrando a tal proposito il giaccone che indossava nell’immagine. “Questo – ha detto Angelini indossandolo – e’ il giubbino. E’ lo stesso che avevo li'”. Il tribunale ha poi disposto l’acquisizione del giaccone.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *