Roma, blitz contro i clan Casamonica e Di Silvio: la moglie del boss viveva in villa confiscata

Notizie

Sono state effettuate oltre 60 perquisizioni, seguiti ad arresti in flagranza di reato e sgomberata una villa per poi essere riconsegnata all’agenzia per i beni confiscati alle mafie.

L’operazione è stata coordinata dalla procura di Roma, d’intesa con la Direzione distrettuale antimafia. Polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno agito nei confronti dei clan Casamonica e Di Silvio, egemoni a Roma e nelle zone limitrofe. Sono stati effettuate perquisizioni alla periferia di Roma nei quartieri Romanina, Borghesiana, Tor Bella Monaca, Ciampino, Colonna e Zagarolo. Nel blitz, oltre a effettuare ordini di custodia cautelare per possesso di droga, è stata condotta in carcere anche Giacomina Casamonica, moglie del boss Salvatore, detenuto in regime di 41 bis a Sassari e considerato a capo del narcotraffico del clan. La donna si trovava ai domiciliari in una villa, già confiscata, in via della Selvotta, a Frascati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *