A Pescara arriva la tassa di soggiorno. E c’è qualcuno che non lo saprà mai.

Notizie

A poche ore dal gesto dell’uomo che ha defecato in pieno centro a Pescara si registra un altro evento a dir poco spiacevole sempre in centro città. 

Questa mattina un uomo, sempre in pieno centro, è stato trovato a dormire sul marciapiede. Ad accorgersi della sua presenza Marco Forconi, leader di Forza Nuova in Abruzzo. È stato lui a dargli i primi soccorsi visto che l’uomo perdeva sangue dal naso.

In questo periodo si stanno registrando molti episodi del genere nella città rivierasca e, pare, che politica e forze dell’ordine siano assenti o quantomeno impreparati a questo tipo di emergenza.

C’è il problema del mare inquinato, dell’aria irrespirabile, dei lavoratori di Attiva e dei senegalesi sgomberati dalla stazione. L’importante è che il primo giugno, però, arrivi la tassa di soggiorno. ‘Solo’ un euro a notte per chi sceglie Agriturismi e similari e 1,50 per chi sceglie hotel a 5 stelle.

C’è, però, chi oltre a non potersi permettere di pagare la tassa di soggiorno non può pagarsi nemmeno un pasto caldo o un affitto. Chissà se invece per una volta qualcuno riesca a pensare di mettere una tassa per pagare uno ‘stipendio’ a chi è fuori dalla società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *